CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.12.2017

Mancano tre vigili e le multe calano per 100mila euro

La paletta in dotazione alla polizia locale di Zevio FOTO AMATO
La paletta in dotazione alla polizia locale di Zevio FOTO AMATO

Piero Taddei Rispetto alle previsioni d’inizio anno, la carenza di vigili urbani beneficia i trasgressori del Codice della strada con un calo di 100 mila euro di multe. Ha destato sorpresa il dato sulle minori entrate emerso durante una variazione di bilancio discussa in Consiglio. «Si è operato per buona parte dell’anno con personale fortemente ridotto, tre agenti in meno, e ciò ha impedito l’attuazione di taluni servizi forieri di sanzioni», ha giustificato in assemblea l’assessore alla Sicurezza Antonio Strambini. «Nel 2017, inoltre, nuove di disposizione di legge hanno frenato l’uso dell’autovelox, limitandolo alle strade in cui si sono registrati incidenti mortali. Queste le ragioni del mancato introito». Strambini ha proseguito spiegando che la vigilessa che seguiva la parte amministrativa è andata in mobilità, che una seconda è in maternità e che ad agosto è andato in pensione il comandante Renato Cavallaro, non ancora sostituito. Insoddisfatto dalla risposta, il capogruppo di Per Zevio, Samuele Campedelli, ha fatto notare che la penuria di personale «era nota già a luglio, quando l’introito previsionale fu fatto scendere dai 180mila euro d’inizio 2017 a 130, con un ribasso di 50mila euro. Appare esagerata, ora, questa nuova ipotesi di contrazione delle multe per 100 mila euro. Probabilmente a luglio ci fu troppa leggerezza», la chiosa del capogruppo. Tra le maggiori entrate 2017, il bilancio ascrive 100mila euro in più derivanti dall’aver accertato omissioni di versamenti e di dichiarazioni Imu e Ici. Poi 17.500 euro in più da sanzioni in materia edilizia, quindi 59.500 euro di minori spese, 15 mila euro di contributi in meno al funzionamento delle materne autonome per la diminuzione degli iscritti. Infine, 18 mila euro risparmiati dalla biblioteca comunale, ora gestita da una ditta. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1