CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.02.2018

L’evoluzione dinamica del capitano Esposito

Il nuovo comandante  Esposito al lavoro alla centrale della polizia municipale  FOTO PECORA
Il nuovo comandante Esposito al lavoro alla centrale della polizia municipale FOTO PECORA

Quarantacinque anni, coniugato, due figlie, grado di capitano. È l’identikit di Vincenzo Esposito, il nuovo comandante della polizia municipale arrivato a sostituire Renato Cavallaro, in pensione dall’agosto scorso per il raggiungimento dei limiti d’anzianità lavorativa. Esposito arriva da Grezzana, dove dal 2011 ha ricoperto il ruolo di istruttore direttivo di vigilanza, il termine burocratico con cui vengono definiti i comandanti dei vigili. Dal 1995 al 1997 aveva operato a Como e poi, fino al 2011, quale responsabile di circoscrizione in città. «Ho scelto di venire a Zevio, tramite mobilità, perché rispetto a Grezzana è più vicino a dove abito, in Borgo Roma. Poi perché offre più opportunità per crescere professionalmente e vi sono migliori possibilità di carriera, avendo questo Comune un numero di abitanti maggiore rispetto al precedente», motiva il comandante. Su una superficie di 49,50 chilometri quadrati, Grezzana conta infatti 10.802 abitanti. Zevio, invece, 54,87 chilometri quadrati, di residenti ne ha 15.018. Il capitano Esposito si è insediato da pochi giorni ma già, assieme all’assessore alla sicurezza Antonio Strambini, sta dando un forte impulso alla polizia municipale. Coi carabinieri ha concordato che saranno i vigili a rilevare gli incidenti stradali per lasciare all’Arma più tempo per l’attività di pubblica sicurezza. E con la polizia municipale di San Giovanni Lupatoto si è accordato per verifiche congiunte sulla circolazione. Principale obiettivo, passare al vaglio i mezzi sopra i 35 quintali di portata e i tempi di guida. GIÀ SONO STATE aumentate le ronde esterne e gli appostamenti con autovelox e targa-system, il telelaser che controlla la regolarità di assicurazione e revisione delle auto. L’autovelox sarà collocato all’insegna della massima trasparenza: è previsto che nella prima e terza settimana del mese possa funzionare sulla 434 in direzione Verona, sulla provinciale 20 in direzione Vago di Lavagno, nelle vie Speranza, Dall’Oca Bianca, Ca’ del Fieno, Tiro a Segno, Matteotti, Santa Toscana e in entrambi i sensi di marcia in via Villabroggia. La seconda e quarta settimana del mese occhio all’acceleratore sulla 434 sempre in direzione Verona, poi sulla provinciale 20 ma in direzione Vago-Zevio sulla provinciale 19 Ronchesana, nelle vie Mirandola, Carducci, Manzoni e, in ambo le direzioni, ancora in via Villabroggia. Allo studio dell’assessore Strambini e del comandante Esposito è fare in modo che gli ambulanti del mercato domenicale paghino in anticipo i posteggi, anziché dopo, affinché non vi siano morosità. I controlli sui permessi di soggiorno degli stranieri saranno più pressanti. In dirittura d’arrivo c’è anche l’accordo con Provincia e residenti per garantire la continuità della fermata dei pullman di linea davanti al tiro a segno di via Vittorio Veneto. Per evitare i ricorrenti incidenti sul sottodimensionato rondò di piazza Santa Toscana, questo verrà ampliato. Dal primo di febbraio, infine, la sicurezza di entrate e uscite degli studenti da scuola media ed elementare saranno riportate in via Altichiero. L’assessore Strambini plaude al dinamismo del capitano Esposito e all’inversione di tendenza sull’organico dei vigili, che nel 2017 ha tagliato di 100 mila euro l’introito delle multe rispetto alle previsioni d’inizio anno. •

Piero Taddei
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1