CHIUDI
CHIUDI

06.01.2019

Il mercato non fa la raccolta differenziata di immondizie

«Anziché differenziare, ai cittadini non dà il buon esempio vedere i netturbini raccogliere nello stesso camion cartoni, plastica e quant’altro». In Consiglio comunale a Zevio, Samuele Campedelli nuovamente all’attacco sulle modalità con cui il personale del servizio di smaltimento attuerebbe la raccolta rifiuti al termine del mercato domenicale esteso sulle piazze Santa Toscana, Guglielmo Marconi e in corso Cavour. In assemblea il consigliere di minoranza ha invitato l’assessore all’ecologia Paola Conti a fare in modo che non si verifichino più episodi del genere, che ho ripreso con foto prima di essere sbeffeggiato». Una lamentele analoga Campedelli l’aveva pubblicamente manifestata già a inizio 2018. L’assessore Conti aveva assicurato controlli che a quanto pare non hanno avuto effetto, stante alle affermazioni del consigliere di minoranza. Campedelli ha proseguito puntando l’indice contro l’aumento della tariffa rifiuti 2018: mediamente del 2 per cento per le tariffe domestiche e fino al 5,5 per cento per le non domestiche. in sostanza gli zeviani pagano bollette per poco meno di 1 milione e 400 mila euro l’anno. «Si tratta di un aumento lieve», ha commentato il consigliere, «ma il cambio è in controtendenza con il trend improntato alla stabilità degli ultimi anni. Non so se ciò dipenda dalla mancata formazione dei cittadini sulle modalità del porta a porta, oppure dalla cattiva gestione di chi provvede al servizio di raccolta». Il capogruppo di Per Zevio ha quindi invitato a maggiori controlli la polizia locale, «che nei suoi programmi dice di vigilare sugli smaltimenti di immondizie». Ha concluso facendo sapere che in golena dell’Adige «da un anno c’è un’auto abbandonata di cui non si ne occupa nessuno». È una Fiat Uno bianca. «Ha le targhe e dalla foto che ho visto ha i vetri rotti. Il proprietario del fondo in cui si trova ne ha segnalato la presenza al mondo: Comune e forze dell’ordine. Possibile che l’auto sia ancora lì?». •

Piero Taddei
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1