CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.11.2017

Due associazioni
ricevono donazioni
del galà benefico

Alle due associazioni destinatarie, sarà consegnata domani alle 21, durante una cerimonia nell’ex municipio in piazza Santa Toscana, la somma raccolta durante il galà benefico.

L’evento si era tenuto a giugno in castello ed era stato organizzato da numerose associazioni del territorio coordinate dalla Pro loco: Fidas, Comitato sagra di Perzacco, Avis, Scout dell’Agesci, circoli Noi del capoluogo e di Santa Maria, gruppi alpini di Zevio, Perzacco e Santa Maria, Carabinieri in congedo, Protezione civile Ana, e Comitato folklore Albaro. Molti i commensali che si erano seduti ai tavoli imbanditi nella piazza d’armi del visconteo, maniero adibito a municipio.

Il vicepresidente della Pro Loco Giovanni Longo fa sapere che, al netto delle spese, l’iniziativa ha raccolto 2.000 euro. Parte della somma andrà alla comunità residenziale Le querce di Santa Maria, riservata a disabili gravi adulti, autosufficenti e non, che per motivi diversi si sono trovati nella condizione di lasciare la famiglia di appartenenza e hanno la necessità di vivere in struttura protetta.

La quota restante sarà girata al progetto Kibinti che si occupa di prevenire, ed eventualmente curare in Italia, bambini della Guinea Bissau colpiti da valvolopatie cardiache causate da infezioni da streptococco. È un’attività importante per assicurare speranza di vita ai piccoli pazienti.

La serata nell’ex municipio, presenti amministratori comunali, farà il rendiconto su entrate e uscite del galà benefico di giugno.

Il vicepresidente Longo spiega che, per contenere i costi della solidarietà, il progetto Kibinti cerca famiglie disponibili ad ospitare i piccoli cardiopatici guineiani durante il periodo di cure in Italia, praticate anche da medici dell’ospedale Maggiore di Borgo Trento.P.T.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1