CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.10.2017

Vicentini: la scuola, la cultura
e la musica con il sorriso

Un saluto su sette note per Delio Vicentini, uomo di scuola, di lettere e per cinque anni sindaco di Montecchia di Crosara. Saranno i musicisti della banda intercomunale Giuseppe Verdi ad accompagnare, stamattina alle 10 nel Duomo di Santa Maria a Montecchia di Crosara, l’ultimo saluto a Vicentini, spentosi giovedì a 79 anni. Nel 1971 fu proprio lui, assieme a Gianni Zanchi, a unire i bandisti di Montecchia con quelli di San Giovanni Ilarione dando origine così alla banda intercomunale che guidò come presidente per poco meno di trent’anni.

La banda è stata solo una delle grandi passioni di Vicentini che è stato stimato direttore didattico: di lui si ricorda il grande amore per i piccoli ma anche la spinta che ha sempre dato all’innovazione nel mondo della scuola.

Fu uno tra i primi a credere e incoraggiare l’attivazione del tempo pieno. Il suo «respirar scuola» ne ha fatto negli anni un autorevole esponente della Fism, la Federazione italiana scuole materne, di cui è stato vice segretario nazionale e responsabile nazionale del coordinamento pedagogico.

Giornalista pubblicista, dal 1992 curava la direzione del trimestrale L’Alpone di San Giovanni Ilarione e fino al 1995 era stato corrispondente del nostro giornale da Montecchia, incarico che aveva lasciato quando, dopo aver corso alle amministrative, venne eletto sindaco.

Uomo mite, sensibile e studiosissimo, è stato tra le firme dei Quaderni di Coalonga e co-autore di molti libri dedicati al territorio, alla sua storia e ai suoi personaggi, da Il dolore della guerra a Ci parlano ancora, dalle pubblicazioni dedicate alla «sua» banda a Eroi dimenticati. Moderatore di riferimento in occasione di moltissimi incontri pubblici, aveva curato numerose pubblicazioni storico-turistiche, si era messo a disposizione come guida turistica ma anche come docente dell’Università del tempo libero e dell’educazione permanente ed era il giurato di riferimento al premio giornalistico nazionale Grappolo d’oro che è abbinato alla Montefortiana. P.D.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1