CHIUDI
CHIUDI

16.02.2019

«Variante Sp10
va terminata»
Ok all'unanimità

È passata all’unanimità ma ha richiesto una sospensione di mezz’ora e un emendamento sottoscritto da tutti i consiglieri, la mozione presentata all’ultimo Consiglio provinciale da Zeno Falzi e Pino Caldana per il completamento della nuova variante alla strada provinciale 10 della Val d’Illasi.

 

Nel testo originale si chiedeva di «impegnare il presidente Manuel Scalzotto e l’intero Consiglio ad utilizzare quota parte dell’avanzo di bilancio per il completamento della strada». Dopo la pausa, chiesta dal consigliere Giorgio Malaspina con la motivazione di arrivare a un testo pienamente condiviso da tutti, l’emendamento impegna il presidente Manuel Scalzotto «ad attivare gli uffici per la verifica e l’aggiornamento dei dati tecnici ed economici dell’opera; a portare all’attenzione del Consiglio provinciale, alla prima data utile, e comunque entro il prossimo 30 giugno, le risultanze dell'approfondimento tecnico prodotto dagli uffici; a rappresentare al nuovo Consiglio provinciale la raccomandazione espressa dall’attuale Consiglio circa la priorità dell’opera; a tenere in debita considerazione l’opera in questione nell’ambito della gestione dell’avanzo di amministrazione provinciale».

 

In precedenza, presente anche una folta delegazione di cittadini della Valle convocati con il passaparola sui social dal comitato «Sp 10 subito – Ora tocca a noi!», i consiglieri Falzi e Caldana avevano spiegato le ragioni della mozione e la necessità di arrivare quanto prima ad investire nell’opera. La consigliera Ilaria Cervato, dal canto suo, ha voluto precisare che «con il contemporaneo esame dei costi del completamento della nuova Sp 10, gli interventi di messa in sicurezza di quella esistente siano assolutamente necessari e ringrazio il presidente Scalzotto per aver tracciato le fasi di questa operazione che dovrà valutare con i sindaci come e dove intervenire, perché ci sono interventi urgenti di messa in sicurezza della Sp 10 che già c’è, in attesa di quella che verrà». 

V.Z.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1