CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.01.2018

Primo concerto senza Zanini per la Voce dei Colli

Antonio Zanini
Antonio Zanini

Sarà il concerto d’Epifania, che si terrà domani, alle 20.30, nella chiesa dei Santi Fermo e Rustico nel capoluogo di Colognola, a chiudere in paese gli appuntamenti legati alle festività natalizie. La manifestazione, giunta alla 17a edizione, è organizzata dal coro Voce dei Colli con Comune e Pro loco. Vedrà sul palco, oltre alla formazione colognolese, la Schola cantorum Don Roberto Lonardoni di Vago di Lavagno e il coro vicentino Domenico Guerra di Gambellara, diretti rispettivamente dai maestri Ubaldo Composta e Giuseppe Lazzari. Per la Voce dei Colli, diretta dal maestro Lorenzo Masotto, si tratta di un appuntamento particolare, dato che è la sua prima uscita pubblica dopo la recente scomparsa del presidente Antonio Zanini, che fu anche tra i fondatori del coro e che fino all’ultimo, malgrado la malattia, si era prodigato proprio nell’organizzare questo evento. Il ricordo di Antonio, che da molti anni presiedeva la Voce dei Colli con impegno e passione tali da riuscire a farle superare anche momenti critici legati a un cambio generazionale che stentava a realizzarsi, farà da sfondo al concerto che si tiene proprio a 47 anni esatti dalla fondazione del coro di Colognola, avvenuta nel gennaio del 1971 a opera del maestro Santo Pirana e di un gruppo di amici appassionati del canto popolare e di montagna. Uno dei primi prossimi impegni che attende la Voce dei Colli è l’elezione del nuovo presidente del gruppo, prevista già nelle prossime settimane. Il nuovo leader avrà il compito di traghettare il coro verso il suo primo mezzo secolo di vita, nel corso del quale ha scritto una pagina di storia del paese, perpetrandone tradizioni e cultura, e facendolo conoscere in Italia e all’estero dove ha sempre registrato successo di pubblico e critica. • M.R.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1