CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.10.2017

Morto monsignor
Giuseppe Lonardelli
grande uomo di fede

Monsignor Giuseppe Lonardelli, 91 anni, si è spento domenica sera, seduto a tavola, reclinando il capo, morendo in silenzio e umiltà com’era vissuto, uomo di fede e di profonda spiritualità tanto che qualcuno ha visto rinnovarsi in lui la figura del santo curato d’Ars, preso a immagine del parroco di campagna protettore dei sacerdoti.

Era nato a Sprea di Badia Calavena nel 1926: «Ho ricevuto il ministero in cattedrale il 26 giugno 1955», ricordò all’anniversario per il 50° di ordinazione, «poi sono stato curato a Menà di Castagnaro fino al 1961 e a gennaio 1962 ero a San Francesco di Roverè». A San Francesco lo ricordano ancora con affetto. Si deve a lui l’arrivo dei primi villeggianti e l’insediamento del primo laboratorio artigianale in paese. A Menà conobbe un bravo falegname e a lui chiese aiuto per aprire anche a San Francesco un laboratorio. Dopo 10 anni fu trasferito a Lugo dove restò per 29 anni, fino al 2001. «Ho lavorato molto spiritualmente e materialmente, restaurato la chiesa, la canonica, costruito le materne, trasformato il cinema. Ho trovato anche sempre tanta collaborazione», disse. Lo aveva sempre seguito la sorella Silvia, morta nel 2012 a 2 giorni di distanza dal fratello Rino e sepolti lo stesso giorno.

Erano tornati a Illasi, in Corte Lonardelli, nella casa d’origine dove 8 fratelli vivevano e lavoravano ancora insieme: mancavano solo suor Tranquilla e una sorella sposata. I fratelli avevano trasformato un garage in chiesetta, dedicata all’Immacolata, dove don Giuseppe diceva messa tutti i giorni ed era meta di visite: in tanti vi si confessavano. Ad Illasi, dal 2001 al 2009, fu amministratore parrocchiale di Sant’Andrea di Badia Calavena e fu nominato canonico onorario, col titolo di monsignore.

«È stato uomo di Dio totalmente», ricorda monsignor Luigi Magrinelli, «dedicandosi alla Chiesa e al ministero pienamente. Aveva uno spiccato spirito di preghiera, coltivata attraverso l’adorazione all’Eucarestia e devoto alla Madonna; è stato uomo molto generoso nella carità». I funerali saranno oggi, alle 15, nella chiesa di Illasi.V.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1