CHIUDI
CHIUDI

10.02.2019

Lo spot di Edoardo
vince il concorso
sulle malattie rare

Replica e migliora il successo dello scorso anno il ventunenne illasiano Edoardo De Luca che si è riconfermato come autore del miglior spot al festival «Uno Sguardo Raro» – the Rare Disease International Film Festival, il concorso di cinema internazionale sul tema delle malattie rare.

 

Con uno spot di 30 secondi, che si intitola «Raro – Uno sguardo raro 2019», ha stregato la giuria internazionale che ha deciso di utilizzarlo come apertura della campagna che lancerà l’edizione del festival del prossimo anno, per questo il video non è ancora pubblico perché sarà la sorpresa della nuova campagna.

 

Una bella soddisfazione per De Luca, studente al terzo e ultimo anno in Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo all’università di Padova e appassionato regista che è al suo terzo grande risultato perché ai premi del the Rare Disease International Film Festival degli ultimi due anni (quello dell’anno scorso fu per «All eyes on me», Tutti gli occhi su di me), ha aggiunto la scorsa estate la menzione speciali al Lago FilmFest, quattordicesima edizione del festival internazionale del cinema indipendente di Revine Lago (Treviso) per il concorso «Effetto farfalla: piccoli gesti che portano a grandi conseguenze», ottenuta con il corto «Tiny dancer» (Piccola danzatrice), messaggio immediato di integrazione e solidarietà. Come nei lavori precedenti, anche nell’ultimo spot ha coinvolto Diversamente in Danza associazione che fa partecipare ai suoi programmi anche persone con disabilità, mentre la colonna sonora è di Alessandro Martire. «Lo spot condensa il concetto stesso del concorso, ruotando attorno allo sguardo di una quindicina di persone e al tema della disabilità. Ognuno è così diverso e unico che di fatto è impossibile dallo sguardo definire la diversità», spiega il regista. 

V.Z.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1