CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.04.2017

Il coro della Sat invitato di lusso
ai 60 anni del Piccole Dolomiti

Occasione imperdibile, sabato alle 21 nella chiesa parrocchiale di Illasi, per il concerto del coro della Sat (Società degli alpinisti tridentini) a ingresso libero, primo appuntamento di un ricco calendario per festeggiare i sessant’anni di fondazione della società corale illasiana Piccole Dolomiti. Il concerto diviso in due parti, offrirà ben 18 interprtazioni del coro trentino e tre del coro illasiano il cui direttore, Zeno Castagnini, con il figlio Fulvio e Mirko Tanara, sono anche componenti del prestigioso coro degli allievi della Sat. Nato a Trento nel 1926, il coro della Sat ebbe come animatori e fondatori i fratelli Enrico, Mario, Silvio ed Aldo Pedrotti, che con un gruppo di amici crearono il sodalizio e un nuovo modo di cantare e interpretare il patrimonio della tradizione e della cultura popolare, in particolare della montagna.

L'iniziativa artistica interessò fin da subito il mondo dei compositori, che riconobbero al coro inventiva e capacità interpretative fuori dal comune e contribuirono a valorizzarne le qualità dal punto di vista tecnico ed esecutivo. Tra i compositori collaboratori entrarono nomi di prestigio internazionale come Renato Dionisi, Andrea Mascagni, Bruno Bettinelli, Aladar Janes e diversi altri che firmarono numerose armonizzazioni dei canti popolari che dedicarono espressamente al coro della Sat. Fra tutti Arturo Benedetti Michelangeli, il più grande pianista del Novecento, elaborò bern 19 canti popolari nell’arco di 40 anni, lavori eccezionali esclusivi per la Sat e che rappresentano l’unica attività compositiva dell’artista.

Conosciuto a livello nazionale e internazionale, il coro trentino ha ottenuto dal critico musicale Massimo Mila la prestigiosa definizione di «conservatorio delle Alpi», per sottolineare il valore legato alla tecnica e alla capacità di dare nuova vita al tesoro che, attraverso lo studio e la riproposizione, viene ricavato dalla tradizione e trasmesso fino ai giorni nostri.

Esprime le proprie congratulazioni per il traguardo delle sessanta primavere del coro Piccole Dolomiti il sindaco di Illasi Paolo Tertulli che riconosce al sodalizio «una forma eccezionale, arricchita da un lato da forze giovani e orientata dall’altro verso un percorso di affinamento musicale e canoro avviato da tempo. Il regalo che il coro fa di un concerto della Sat in paese è una memorabile serata di musica e cultura, perché il sodalizio trentino è da novant’anni dentro la storia del nostro paese e quindi in ciascuno di noi». L’altro appuntamento cui non mancare sarà la sera di sabato 1° luglio a Villa Trabucchi sul Monte Tenda, per il 39° concerto di canti popolari offerto dal coro Piccole Dolomiti, che ospiterà una formazione mista di propri ex coristi, le Voci dalla Rocca di Breno (Brescia) e il Negritella di Predazzo (Trento). V.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il progetto del traforo è stato ridotto (niente camion e una sola canna). Tu cosa faresti?
Facciamo il traforo corto
ok