CHIUDI
CHIUDI

10.01.2019

Arriva la casetta per lo scambio dei libri

L’inaugurazione della casetta per lo scambio dei libri FOTO AMATO
L’inaugurazione della casetta per lo scambio dei libri FOTO AMATO

Per iniziativa di un gruppo di residenti, fatta propria dal Comune, la frazione Cellore ha una cassetta di scambio per i libri, secondo il sistema «Prendi un libro, lascia un libro». È partito tutto dalla proposta di Mirella Giannetti, poi Igor Cricini si è assunto il compito di costruirla ed Elena Franchini ha disegnato la scritta e il logo riportati sulla porticina e colorato la cassetta di bianco e azzurro, i colori del gonfalone comunale. Suo figlio Davide, premiato poche settimane fa dal sindaco come il lettore più assiduo tra i coetanei della materna, ha deposita il primo libro. Poi Luisa, altra residente, ne ha lasciato altri. «L'abbiamo voluta qui al centro del paese perché il dialogo sui contenuti dei libri diventi momento di incontro», ha spiegato l’assessore Maria Finetto. Il sindaco Paolo Tertulli ha ringraziato i volontari per il lavoro fatto. •

V.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1