CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.02.2018

Aprirà l’Antica Officina Porte aperte agli artisti

Il professore Vito Viceconti, di Colognola, davanta allo stabile sulla provinciale 10 a Illasi FOTO AMATO
Il professore Vito Viceconti, di Colognola, davanta allo stabile sulla provinciale 10 a Illasi FOTO AMATO

Dal foglio alla tela e dal voto alla critica d’arte, passando dall’aula scolastica a un vero spazio espositivo in Val d’Illasi. È qui che Vito Viceconti, docente di tecnologia in pensione da meno di un anno e con la passione per la pittura, sogna di aprire una galleria d’arte in uno stabile da lui acquistato lungo la Strada Provinciale 10, nel cuore di Illasi. Con una particolarità: le porte saranno aperte a quanti, soprattutto giovani talentuosi, vorranno esporre le proprie opere pur non disponendo del budget finanziario che una galleria solitamente richiede. È il sogno che l’ex insegnante di Colognola vuole realizzare con il progetto Antica Officina attraverso il crowdfunding, una raccolta di fondi reperiti per lo più via web, realizzata grazie ai contributi di più persone che intendono condividere questa idea innovativa. «Il progetto consiste nella trasformazione di un vecchio laboratorio dismesso in Corso Battisti, strada di intenso passaggio nel centro storico illasiano, in uno studio e galleria d’arte che si chiamerà Antica Officina. L’iniziativa è promossa da me», spiega il professor Viceconti, in arte Ekthambos, «e prevede la trasformazione dei due locali dello stabile in uno spazio espositivo in cui esporrò le mie opere e darò la possibilità anche ad altri artisti di esporre le proprie, a costi accessibili. Il costo proibitivo delle gallerie, infatti», ritiene il pittore, «costringe molti artisti capaci a rimanere sconosciuti al di fuori della stretta cerchia di parenti e amici». «Purtroppo nell’acquisto dei locali ho esaurito quasi tutti i miei fondi e, per rendere fruibile la galleria nel più breve tempo possibile facendo i lavori essenziali di restauro, ho deciso di ricorrere al crowdfunding. La galleria», prosegue, «se la campagna di raccolta fondi avrà successo, sarà inaugurata già questa primavera e diventerà un piccolo centro culturale nel territorio». Gli interventi indispensabili da attuare non parrebbero molto impegnativi: « Riguardano pulizia e riparazione del tetto, posa di un nuovo massetto per livellare il pavimento, restauro dell’impianto elettrico, installazione di un climatizzatore per riscaldamento e raffrescamento dei locali, sostituzione dell’ attuale porta cieca con una vetrina, tinteggiatura e attrezzatura alle pareti per renderle adatte ad appendervi quadri», elenca Vito Viceconti che ha pensato anche a come ricompensare chi elargirà la propria donazione. «La ricompensa consisterà in un attestato che riporterà la somma offerta e, se il donatore vorrà, il proprio nome con un codice per permettere, in caso di visita alla galleria, di farsi riconoscere. La somma donata verrà, inoltre, trascritta in un Libro dei Donatori rilegato in pelle, con, a richiesta, il nome del donatore. Il Libro verrà conservato e farà parte della storia della galleria. L’Attestato sarà prova della mia eterna riconoscenza a chi mi darà una mano a realizzare questo progetto ambizioso. Penso, comunque», aggiunge Viceconti, «che in realtà la vera ricompensa sarà la consapevolezza di aver contribuito a realizzare un progetto che consentirà ad artisti poco conosciuti e con pochi mezzi, di condividere le proprie opere e di farsi conoscere. In altre parole, sarà aver contribuito a promuovere e diffondere l’Arte». Sono previste anche ricompense in dipinti come è possibile verificare consultando i siti www.anticaofficina.net e www.facebook.com/AnticaOfficina, dove, tra l’altro, sarà documentato tutto l’avanzamento del restauro e dove sono fornite le indicazioni versare il contributo richiesto. •

Monica Rama
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1