CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.02.2018

Under 14, le psicologhe in aiuto di mamme e docenti

Una task force di psicologhe al fianco delle famiglie e degli insegnanti alle prese con gli under 14: l’assessorato ai Servizi sociali di Monteforte d’Alpone, di concerto con l’Istituto comprensivo di Monteforte e con il sostegno della Fondazione Cariverona, apre lo sportello di ascolto alla famiglia. Il servizio parte dalla presa di coscienza della complessità del panorama sociale e dei suoi inevitabili riverberi nell’ambito delle relazioni dentro e fuori la famiglia e la scuola e affronta la relazione tra le due agenzie educative: famiglie e docenti trovano uno spazio in cui condividere, affrontare e superare le criticità del loro compito. «Molto spesso le famiglie si trovano impreparate di fronte alle scelte educative», spiega Andriana Valenti, vice sindaco con delega al sociale e a sua volta insegnante, «hanno bisogno di essere aiutate per capire le esigenze e i comportamenti dei loro figli. Alle difficoltà incontrate dai genitori nel rapporto con i figli si aggiunge spesso un non facile rapporto tra scuola e famiglia, mentre un equilibrato percorso potrebbe creare armonia tra le figure più significative per i ragazzi: nasce da qui l’idea dello sportello che è rivolto anche ai docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Monteforte». Il funzionamento dello sportello, gratuito, è semplice: dal lunedì al venerdì, tra le 9 e le 12, basta chiamare o mandare un messaggio al numero 392.5125854 per chiedere un incontro con una delle sei psicologhe che si occupano del servizio. Emma Maria Zonato, Daniela Boscato, Chiara Balan, Laura Gasparotto, Giorgia Crosara e Lara Franzoni, si renderanno disponibili a incontrare genitori o insegnanti, ad affrontare insieme le difficoltà e a indicare il percorso più opportuno da seguire, anche avvalendosi dei servizi territoriali più adeguati. Lo sportello funziona il martedì e il venerdì dalle 11 alle 13, in un’aula della scuola media Zanella. Fin qui il servizio individuale che verrà integrato da quattro incontri pubblici, ospitati nella sala Zambon della scuola media, dedicati a temi di interesse collettivo: il 23 febbraio si parlerà di bullismo, il 30 marzo di regole, il 27 aprile dell’essere genitori oggi e il 25 maggio di integrazione culturale. Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Cariverona che ha premiato con un contributo di 15 mila euro (seimila quelli destinati dal Comune) il progetto «Una comunità solidale per la prevenzione ed il contrasto dei disagio e della marginalità sociale» elaborato dall’assessorato ai Servizi sociali e dalla Commissione Servizi sociali. Del progetto fanno parte anche il potenziamento dello Spazio mamma - bambino e l’accordo tra il Comune e le Caritas diocesane di Verona e Vicenza per il sostegno alle famiglie con figli minori che vivono l’emergenza abitativa legata agli sfratti giudiziari. • P.D.C.

P.D.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1