CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.09.2018

Ogni griglia Vale premia il sorriso e la festa dell’Uva

Grande partecipazione a Ogni griglia vale venerdì sera   FOTO AMATO
Grande partecipazione a Ogni griglia vale venerdì sera FOTO AMATO

Pioveva a San Bonifacio l’altra sera, e qualche goccia è scesa anche a Costalunga, ma a Monteforte, nella notte di «Ogni griglia Vale», le uniche gocce che si sono viste sono state le lacrime commosse durante il saluto di piazza alla memoria di Valeriano Bolla, che si era inventato «una serata speciale a chi lo merita di più». Valeriano, prematuramente scomparso quattro anni fa, aveva ideato la «gara» a colpi di grigliate riservata però a persone con disabilità o fragilità e a quel suo originale invito, arrivato alla quarta edizione, anche l’altra sera hanno risposto una sessantina di coppie composte da una persona diversamente abile e da un accompagnatore. È stata l’occasione, com’è ormai tradizione, per un momento conviviale che anticipa la Festa dell’Uva, manifestazione che oggi vive il suo giorno clou. L’appuntamento è per le 17 con la sfida del Palio delle contrade. La grigliata di venerdì sera ha visto protagonisti «concorrenti» di Corte Scolette, della Casa albergo di Zevio, delle Onlus Più di un sogno (di San Giovanni Lupatoto) e de «Il paese di Alice» (di San Bonifacio), Piccola fraternità e Cooperativa Monscleda Onlus, oltre ad alcuni ragazzi arrivati con amici e parenti per vivere questa sfida in cui nemmeno a voler classificare la simpatia è possibile individuare dei vincitori assoluti. Il segreto del successo di questa manifestazione, se si vuole, è anche questo, e cioè accorgersi di quanto ogni performance (e dunque ogni persona) sia speciale al punto da conquistarsi un primo premio. Mery e Cristina, concorrenti numero 56, si sono spartite i compiti prima e Mery si è scelta il ruolo di creativa nella composizione del piatto esattamente come hanno fatto Pamela (che l’accompagnatrice Silvia l’ha incontrata lo stesso venerdì sera in piazza) che cullava l’idea di scrivere una grande «V» di Valeriano con le verdure e Federico che ha delegato all’accompagnatore Riccardo il compito della cottura, tenendosi per lui quello della composizione del piatto. Pure Nicolò ha scelto per sé il ruolo di aiuto cuoco affidando all’accompagnatrice Isabelle quello di capo: «Mi piace far da mangiare e poi qua si conosce gente. Mi piace essere partecipe a questa festa che ricorda Valeriano», spiegava Nicolò. In piazza c’è anche un folto gruppo di anziani e operatori della Casa albergo di Zevio: «Una festa bellissima», certifica Bruno Risi, 78 anni, il tenore del gruppo che si è lanciato pure in un assolo di «Tu che m’hai preso il cuor». Angelina Tessari, 82 primavere, in griglia c’è andata spinta dai nipoti: s’è scelta come partner il genero Alberto spedendo invece la figlia Erminia a gareggiare con la compagna di residenza Adelina. Tra fiammate improvvise (domate dal nucleo anticendio boschivo della squadra Ana Valdalpone di Protezione civile) e braci roventi, via Dante è stata invasa dal profumo delle grigliate, compresa quella delle cugine Linda e Paola, che arrivavano da San Vittore di Colognola ai Colli: «Le cugine valgono oro quindi votate il 31. Noi siamo forti», c’era scritto sul berrettino di Linda, che dopo la lettura a voce alta ha precisato, «le più forti e molto speciali!». «Bellissimo questo sogno realizzato», diceva il sindaco Gabriele Marini, «un punto d’orgoglio per il paese che deve essere anche uno stimolo a riflettere». «Bello sarebbe», ha aggiunto Marini passando da un tavolo all’altro, «se questo format venisse esportato». Tutto magnifico, «non fosse che a far il giurato finisce che digiuni», ha aggiunto ridendo. E con un sorriso ha chiuso anche Francesca, quella Francesca Zeba che s’è guadagnata la pagella d’oro e che sogna di incontrare Gianni Morandi: c’era anche lei, in testa come veronese del mese di agosto per il nostro giornale, in griglia. Lei, che al suo piatto ha voluto pure dare un nome, «Smile», sorriso. •

Paola Dalli Cani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1