CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.11.2017

La Provincia dà 81mila euro
La ciclabile si può completare

Gita in bicicletta su una pista ciclabile FOTO PECORA
Gita in bicicletta su una pista ciclabile FOTO PECORA

Il Comune di Arcole è stato ammesso ad un bando provinciale sulla viabilità e ha ottenuto dalla Provincia un finanziamento di 81.160 euro, ossia il 50 per cento dell’intero onere previsto, pari a 162.380 euro circa, per completare la pista ciclopedonale tra via Nogarole e via Crocette di Sopra.

Si tratta di un’opera attesa da tempo e che migliorerà i collegamenti tra i residenti di capoluogo e della frazione. Il progetto per completare circa 200 metri di pista ciclopedonale, è stato redatto dall’ingegner Alessandro Cocco di Roma. La corsia ciclopedonale, che sarà larga circa due metri, andrà dagli impianti sportivi, fino all’inizio dell’abitato di Gazzolo. In pratica, completato questo tratto, pedoni e biciclette potranno andare da via Padovana ad Arcole, fino a via Crocette di Sopra a Gazzolo, senza mai usare la carraggiata carrabile, riservata ai veicoli a motore.

Il nuovo tratto di pista ciclopedonale passerà sopra il cavalcavia che sormonta la strada provinciale 39. Un tratto della viabilità particolarmente pericoloso questo, per ciclisti e pedoni, non essendo protetti rispetto alla carreggiata con la doppia corsia di marcia e dove tra l’altro c’è poca visibilità, perchè si è in prossimità di una semicurva.

«Abbiamo risolto tecnicamente il nodo del cavalcavia sopra la provinciale», illustra il progetto il sindaco, Alessandro Ceretta, «con la costruzione di una passerella ciclopedonale sospesa in metallo e sporgente, che correrà dunque all’esterno del cavalcavia. Metà del costo dell’intervento lo metterà la Provincia, che ringrazio per l’opportunità, e l’altra metà lo copriremo con oneri propri del Comune». «L’opera», aggiunge il sindaco, «sarà cantierata nella prossima primavera e contiamo venga conclusa prima dell’estate del 2018».

«Questo intervento servirà a rendere più agevoli i collegamenti tra capoluogo e frazione di Gazzolo», osserva il sindaco, «risolvendo un nodo critico della viabilità e particolarmente pericoloso per pedoni e ciclisti. Tra l’altro questo non è l’unico intervento che abbiamo in programma per i prossimi anni, per favorire la mobilità alternativa. Infatti, stiamo prevedendo di realizzare ulteriori tratti di pista ciclopedonale», annuncia Ceretta, «sia nel capoluogo che nella frazione di Gazzolo, che andranno a beneficio soprattutto di chi si sposta in bicicletta o a piedi, perchè non ha altri mezzi di trasporto, come bambini, ragazzi ed anziani».Z.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1