CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.02.2018

Fossili senza eguali,
val d'Alpone in lizza
per la lista Unesco

La Val d'Alpone 60 milioni di anni fa in un disegno di Renzo Zanetti e una locandina recente
La Val d'Alpone 60 milioni di anni fa in un disegno di Renzo Zanetti e una locandina recente

La Giunta regionale del Veneto ha approvato un provvedimento con il quale sostiene la candidatura della «Biodiversità marina dei siti dell’Eocene in Val d’Alpone» a Sito della Lista Unesco del Patrimonio Mondiale, riconoscendone gli aspetti e i valori naturali di eccellenza nell’ambito del territorio veneto.

«Questa decisione – spiega il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia – nasce dalla considerazione che gli scavi storici e quelli scientifici più recenti hanno consentito di classificare la Val d’Alpone come il territorio più ricco di giacimenti fossiliferi del pianeta. Da anni la Regione, nell’ambito delle proprie funzioni di valorizzazione del patrimonio culturale, ha riconosciuto quest’area degna di grande attenzione per la sua straordinaria valenza: per lo stato di conservazione, le dimensioni, la diversità e la rarità dei reperti fossili, i diversi giacimenti paleontologici della valle non hanno uguali nel mondo».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1