CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.10.2018

Doppio incendio in 48 ore: «Protesta contro il degrado»

Uno dei due roghi appiccati
Uno dei due roghi appiccati

Due roghi in due giorni: è caccia al piromane che domenica e martedì ha appiccato il fuoco in due distinte aree non edificate della lottizzazione Maestrae B. I vigili del fuoco di Caldiero sono corsi a Montecchia due volte in quarantotto ore, chiamati da alcuni residenti preoccupati dai focolai che una mano ignota ha innescato in due diversi punti non edificati della lottizzazione: sono aree private che si affacciano su viale Terenzio Zardini e sulla piazza del Donatore, di fatto abbandonate e, per come in Comune è stato letto il fatto, la spiegazione di questi roghi starebbe proprio nel degrado che qualche anonimo cittadino avrebbe così impropriamente voluto denunciare. Erbacce alte ma anche rifiuti depositati in molte delle aree non edificate della lottizzazione avrebbero portato all’esasperazione qualcuno consigliandolo di far piazza pulita così. Questa, almeno, la lettura che ne dà il sindaco Edoardo Pallaro che, dopo aver informato attraverso gli uffici i proprietari e aver caldeggiato la bonifica, ha però deciso di rivolgersi anche ai carabinieri. «L’accensione di fuochi è un reato perseguibile penalmente e lasciar correre una cosa del genere, per altro reiterata, sarebbe stato inconcepibile», spiega, «è giusto che il responsabile venga individuato e punito. Non è così, creando oltre tutto allarme e mobilitando inutilmente risorse così importanti come quelle dei Vigili del fuoco, che si manifesta il proprio dissenso o si sollevano i problemi sollecitandone la soluzione». •

P.D.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1