CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.12.2017

Santa Lucia porta i doni ai bambini

Torna il momento più atteso dai bambini di Soave, cioè l’arrivo di Santa Lucia, accompagnata dal gastaldo, che anche quest’anno si fermerà nel borgo storico oggi alle 19.30, sul sagrato del santuario della Madonna della Bassanella, prima di portare i regali nelle case. Per il quinto anno consecutivo, la contrada Atletico Buso del Gato, infatti, squadra del quartiere Borgo Bassano che gioca durante il Palio di San Lorenzo a settembre durante il palio delle botti alla Festa medioevale del vino bianco Soave a metà maggio, si è impegnata per allestire una serata magica per piccoli e grandi, che potranno vivere un momento speciale, in compagnia di Santa Lucia. «Dal dicembre 2013, quando abbiamo iniziato questa avventura, ad oggi», racconta Marta Boaretto, vicecapitana della contrada Atletico Buso del Gato, «abbiamo fatto tanta strada, triplicando il numero di bambini che vengono qui a ricevere un dono goloso da Santa Lucia. Per il quinto anno ci troviamo a valorizzare ancora questa tradizione popolare, dedicata ai bambini». «Santa Lucia è per tutti e di tutti», sottolinea Boaretto, «ecco perchè all’incontro alla Bassanela, non partecipano solo i bambini del nostro quartiere, ma anche molti di altri quartieri di Soave». «Il nostro impegno inizia ad ottobre, quando ci troviamo per decidere cosa fare, per cercare di migliorare sempre, per organizzare il volantinaggio in paese», ammette la vice capitana, «tale sforzo viene ripagato vedendo l’entusiasmo dei bambini: la trepidazione per l’attesa, l’agitazione nel sentire il campanellino che suona e la voce che dice «eccomi sto arrivando», lo sguardo fisso su Santa Lucia e i sorrisi stampati sui loro visi». Molti bimbi soavesi portano a Santa Lucia un disegno, una letterina, una richiesta. «L’entusiasmo nel darle la mano e ricevere una carezza non ha prezzo per noi volontari», dice sempre Boaretto. «È un momento magico», confessa la vice capitana della contrada bianconera, «neanche il freddo pungente o la neve o la nebbia fermano i piccoli in quest’ora speciale, per questo incontro con la santa che porta loro i doni». I contradaioli offriranno cioccolata calda e del vin brulè ai presenti. «Un doveroso grazie lo rivolgiamo al comitato della Bassanella, per l’appoggio alle nostre iniziative», conclude Boaretto, «e un grazie va pure alla sezione Avis di Soave e alla sua presidente, Regina Minchio, che colorerà questa serata con i palloncini: la presenza degli avisini ci ricorda quanto vale ogni singolo dono per i nostri piccoli sempre entusiasti». Z.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1