CHIUDI
CHIUDI

20.12.2018

Impianti sportivi nessuno si fa vivo Gestione confermata

Con i soli voti della maggioranza, il Consiglio comunale ha affidato la gestione degli impianti sportivi comunali, per i prossimi 4 anni, fino a giugno del 2022, alle due società che fino ad oggi si sono occupate degli stessi. Si tratta del Basket Est Veronese che gestirà il palazzetto dello sport di via San Matteo, in cambio di 33 mila euro l’anno dal Comune. Lo stadio comunale, gli spogliatoi del palasport rivolti al campo sportivo e il campo da calcio di via Aleardo Aleardi, invece, sono stati affidati al Borgo Soave Calcio, che percepirà dal Comune un contributo di 47 mila euro. In totale, dunque, per il Comune un esborso di 80 mila euro l’anno. «Se la gestione venisse fatta in proprio», ha detto il vicesindaco Angelo Dalli Cani, delegato allo Sport, «i costi per l’ente locale sarebbero ben superiori. Il contributo è rimasto inalterato, rispetto agli ultimi anni. Abbiamo invitato anche le altre associazioni sportive che usufruiscono degli impianti, per sapere se vi fosse qualcuno pronto a prendersi in carico le strutture, ma nessuno si è fatto avanti. La gestione comunque viene fatta in accordo anche con le altre società sportive che utilizzano gli impianti sportivi comunali». Il consigliere comunale di minoranza, Giorgio Magrinelli, che ha votato contro il duplice accordo, ha manifestato la necessità, a suo avviso, di istituire un’apposita commissione per lo sport. «Ho invitato il capogruppo di opposizione Matteo Pressi a venire in municipio per parlare di ciò, ma non si è presentato», ha svelato il sindaco, Gaetano Tebaldi. Magrinelli ha anche avvertito la maggioranza che «vi sono infiltrazioni d’acqua dal tetto del palazzetto dello sport, i finestroni non si aprono elettricamente e anche l’impianto di condizionamento non funziona. Avete fatto le contestazioni alla ditta che ha eseguito i lavori e al collaudatore?», ha domandato Magrinelli. «Lo sappiamo che ci sono questi problemi e che l’impianto di condizionamento è rumoroso», ha risposto Dalli Cani, «e agiremo di conseguenza e nelle sedi deputate». •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1