CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.08.2018

Cresce il gettito per le elementari le medie e l’asilo

Le elementari di Soave saranno rese antisismiche, come le medie e per questa opera ci sono risorse in più
Le elementari di Soave saranno rese antisismiche, come le medie e per questa opera ci sono risorse in più

Il Comune spenderà 102 mila euro in più per le opere pubbliche, grazie alle entrate derivanti dalle violazioni al codice della strada e alla Ztl. Altri 97.800 euro, sempre per le opere in conto capitale, arrivano dall’aumento del gettito Imu, dovuto dall’Ulss 9 che dovrà pagare al Comune gli anni pregressi, dal 2012 al 2015, dell’imposta per l’ospedale dismesso. Questi soldi vanno a rimpinguare i progetti per l’adeguamento antisismico della scuola media e per l’ampliamento delle elementari. Inoltre, il Comune introiterà 36.860 euro dalla Regione, soldi destinati alle scuole d’infanzia. Altri 10 mila euro sono giunti da Venezia per i minori in affido. Un contributo di 60 mila euro, è stato stanziato, sempre dalla Regione, a favore del Comune per sostenere il progetto della fattoria sociale «Albaterra» della Onlus «Sulle Orme», iniziativa che costa complessivamente 80 mila euro. L’Ulss Scaligera verserà, inoltre, al Comune 15 mila euro per il trasporto dei disabili. Sono previsti invece in diminuzione di 8 mila euro le concessioni per i cimiteri. Cinque mila euro in meno, rispetto alle previsioni, in bilancio per i canoni dell’occupazione suolo pubblico. Tredici mila verranno risparmiati dallo stipendio del segretario comunale che ha cambiato Comune ai primi di luglio e per la recessione dalla convenzione con il Comune di Cazzano per il servizio di polizia locale. Acque veronesi rimborserà al Comune 63 mila euro di rate della rete idrica. Le spese per liti e contenziosi sono lievitate di 10 mila euro, passando da 176 a 186 mila euro. La variazione totale al bilancio, approvata dalla sola maggioranza, relativa alle spese correnti ammonta a 392.500 euro. «Dove avete deliberato che la segreteria comunale è stata trasferita ad altro ente?», ha chiesto irritato il consigliere di minoranza Giorgio Magrinelli, «mi risulta inoltre, che il Comune di Illasi intenda recedere dalla convenzione per la segreteria». «Ci è stata comunicata questa volontà dal Comune di Illasi, ma la convenzione, ad oggi, è ancora in essere», ha risposto il sindaco Gaetano Tebaldi, «e noi abbiamo girato ad Illasi, in quanto Comune capofila, i curricula dei segretari che disposti a ricoprire il duplice ruolo. Comunque abbiamo chiesto un segretario per il nostro ente all’agenzia regionale». «Entro il 30 giugno doveva essere pubblicato il Peg, il Piano esecutivo di gestione approvato dalla Giunta, e anche il Piano degli obiettivi, ed invece ad oggi non è stato pubblicato ancora nulla», ha lamentato Magrinelli. «A causa dello spostamento di sede della segretaria comunale, la stessa ha firmato in ritardo il Peg, che sta per uscire», ha garantito Tebaldi. Magrinelli ha chiesto l’istituzione di una commissione per esaminare le domande di contributo per l’assistenza sociale e per le prestazioni sportive. «L’alternativa è chiedere la convocazione del Consiglio comunale, in seduta segreta, per esaminare ciascuna richiesta», ha aggiunto Magrinelli. «Sono d’accordo per la commissione ma prima di vararla incontriamoci», ha teso la mano all’opposizione il sindaco. Infine Magrinelli ha criticato la raccolta rifiuti dopo le manifestazioni, organizzate da persone o enti che prevedono guadagni con le iscrizioni dei partecipanti. «Bisogna far pagare chi organizza questi appuntamenti, non solo per i rifiuti che tocca ai soavesi smaltire ma anche per l’energia e l’acqua che consuma», ha raccomandato Magrinelli. «In questa fase, in cui il nostro paese ha fatto una scelta di accoglienza, abbiamo deciso di accollarci questi oneri», ha replicato il sindaco, «è chiaro che le manifestazioni portano benefici e un indotto ben più grande dei costi che sostiene l’ente, ma in futuro si dovrà trovare una soluzione diversa: ne stiamo già discutendo in maggioranza». •

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1