CHIUDI
CHIUDI

09.12.2018

Alzheimer, apre la «palestra» per la memoria

Con il quarto incontro formativo, si concluderà martedì 11 il corso sul decadimento cognitivo chiamato «Alzheimer, i sintomi e l’assistenza», che ha visto una nutrita partecipazione di addetti ai lavori e di familiari di anziani e che è stato promosso dall’associazione Alzheimer Onlus di Verona con l’Ulss 9 Scaligera e i Comuni di Soave, Cazzano e Caldiero, con patrocini di Anteas e del Centro di servizio per il volontariato di Verona. Martedì 11, alle 15.30, nella sala delle feste di Palazzo del Capitano, la volontaria Eugenia Soregaroli e l’animatore musicale Carlo Tregambe, parleranno dell’attività musicale a sostegno della memoria e poi introdurranno la proiezione del film «Tu che mi hai preso il cuor». Al termine, confronto sul percorso svolto e consegna di un questionario per i partecipanti. Ma l’attività a sostegno delle famiglie con casi di demenza senile non si limita al corso. Da gennaio, infatti, dopo le feste, l’associazione Alzheimer Verona Onlus, avvierà una nuova iniziativa, chiamata «Alzheimer Caffè: laboratorio per la memoria». Si tratta di un centro di sollievo e di supporto alle famiglie con persone malate di Alzheimer e decadimento cognitivo che attiverà due incontri alla settimana, della durata di due ore ciascuno, nella sala delle feste del palazzo municipale di Soave. «Il corso, molto partecipato, è stato importante per informare sui problemi di gestione del malato», spiega il vicesindaco di Soave, con delega ai Servizi sociali Angelo Dalli Cani, «attraverso interventi di professionisti: medici, psicologi e fisioterapisti, affiancati da volontari esperti». «Ma ora, per colmare il vuoto assistenziale che provano le famiglie che devono far fronte a questi casi, l’associazione Alzheimer offrirà da gennaio uno spazio di sollievo, nel municipio, per mantenere le abilità residue degli ammalati attraverso la musica, l’attività motoria e la stimolazione cognitiva, strumenti importanti per allenare la mente degli anziani affetti da decadimento cognitivo». Per informazioni o per iscriversi all’«Alzheimer Caffè», 045.8010168 e 348.6373776. •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1