CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.02.2018

«Occupazione abusiva» sul palco del teatro Centrale

Le Falìe in Belgica d’amore
Le Falìe in Belgica d’amore

Dopo l’inaugurazione con il botto del 21 gennaio, affidata a Le Falie di Velo Belgica d’amore, la rassegna «Tutti a teatro» organizzata dall’associazione artistica Teatroprova, con il patrocinio del Comune di San Bonifacio, prende regolarmente il via oggi, alle 17, al teatro Centrale. Per questa ventitreesima edizione, che si concluderà il 4 marzo, oggi è in programma lo spettacolo «Occupazione abusiva» della compagnia Della torre di Padova, che coinvolgerà il pubblico con comicità esplosiva. La rassegna che conta quattro date, porterà poi in scena il 18 febbraio, con la compagnia Colonna infame, lo spettacolo Rumors, farsa brillante che scivola tra equivoci e situazioni paradossali, partorita dal genio di Neil Simon, autore di una trentina di commedie e campione d’incassi a Broadway. Chiuderà il ciclo l’associazione artistica Teatroprova il 4 marzo con Rose rosse, che già in passato tante soddisfazioni aveva regalato alla compagnia e che ora viene riproposta in una nuova veste e con scene, regia e cast rinnovati: è una commedia sentimentale che stimola in modo spassoso a curare le relazioni con le persone che amiamo. «In questa edizione», dicono gli organizzatori, «il Teatroprova, stimolato dal successo della precedente rassegna, ha lavorato affinché la proposte fossero varie e all’altezza di un pubblico che cerca nel teatro una visione del mondo raffinata e ricostituente, ideale condiviso dall’ associazione che da quasi 30 anni crea occasioni per far vivere il teatro a chi ne abbia desiderio, dallo spettatore agli aspiranti attori, tecnici, registi, scenografi, truccatori e drammaturghi». • G.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1