CHIUDI
CHIUDI

09.01.2019

Lega, cambio in corsa: Mattuzzi è commissario al posto di Marzotto

Corsa ad ostacoli, quella della Lega Nord, verso le prossime elezioni amministrative a San Bonifacio: ieri infatti la segreteria provinciale del Carroccio ha nominato Matteo Mattuzzi nuovo commissario della sezione al posto di Debora Marzotto, che dunque decade dall’incarico. La nomina arriva a sorpresa per qualcuno, invece con un certo ritardo per qualcun altro perché a renderla opportuna, stando a voci interne alla Lega, sarebbe la vicenda giudiziaria che ha interessato l’ ormai ex commissario, poi «promosso» segretario Marzotto. Sul punto, però, il segretario provinciale Nicola Finco non ha intenzione di dire nulla: «Questioni interne alla Lega», si limita a commentare, «preferisco non rilasciare dichiarazioni, voglio piuttosto sottolineare che questo provvedimento, come la nomina di Enrico Corsi a responsabile elettorale della sezione, sono decisioni assunte per il bene della Lega». Più di qualcuno insiste a mettere in relazione le cose, ma c’è pure perplessità relativamente al fatto che questo provvedimento arriva a quasi un anno di distanza dalla condanna di Marzotto a un anno e otto mesi per la vicenda delle consulenze a favore dell’Ipab Villa Grassi Perosini di Albaredo d’Adige. Questo il fatto: tra maggio e giugno del 2013, cioè quando ancora Marzotto risultava presidente della Casa di riposo, l’Ipab si avvalse di alcune consulenze proprio presso lo studio di marketing di Marzotto. Attorno a quattro mandati di pagamento, il nuovo Cda dell’Ipab volle vederci chiaro innescando così il procedimento giudiziario che si è chiuso con l’arresto prima e la condanna poi anche dell’ex segretario dell’Ipab Paolo Abram. Debora Marzotto era commissario della sezione sambonifacese della Lega dal maggio del 2017, da quando cioè Umberto Peruffo, storico militante della Lega con all’attivo diversi mandati da segretario di sezione, lasciò il partito. Alla base di quella decisione ci fu la scelta di Alessandro Signorato (che sedeva in Consiglio comunale) di non rinnovare l’iscrizione alla Lega. Con Marzotto, come venne annunciato poco meno di due anni fa, doveva cominciare la corsa di avvicinamento all’appuntamento con le elezioni amministrative, corsa che evidentemente si sta rivelando a ostacoli.

Paola Dalli Cani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1