CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.02.2018

La corsa del cuore Due passi insieme e poi il controllo

Maurizio Anselmi direttore dell’unità di cardiologia del Fracastoro
Maurizio Anselmi direttore dell’unità di cardiologia del Fracastoro

Cuore, la prevenzione si fa in marcia! E poi elettrocardiogramma gratuito. È il programma della «Corsa del cuore» promossa per sabato prossimo dall’Unità di cardiologia dell’ospedale Fracastoro di San Bonifacio che aderisce così alla settimana delle «Cardiologie aperte» dell’ Associazione nazionale dei medici cardiologi ospedalieri e dalla Fondazione «Per il tuo cuore». Il senso dell’iniziativa è semplice: invitare chiunque lo desidera a una manifestazione podistica non competitiva sotto l’egida della federazione italiana sport popolari, e offrire contestualmente ai partecipanti la possibilità di sottoporsi a un elettrocardiogramma gratuito. La formula è adatta a incontrare le esigenze di tutti: ci si iscrive dalle 14 al Fracastoro versando la quota di 2 euro (quella per la copertura assicurativa) e alle 15 ci si mette in marcia lungo l’anello cittadino per un circuito di cinque chilometri che si può scegliere di percorrere una, due o tre volte, sia camminando che correndo. Una volta conclusa la propria Corsa del cuore, e fatta tappa al ristoro di arrivo, scatta l’elettrocardiogramma (20 minuti dopo l’arrivo) per i primi cento iscritti: tutti gli altri saranno invece inseriti in calendario per sottoporsi all’esame nel corso della settimana successiva. All’iscrizione ogni partecipante riceverà la BancomHeart, la carta del cuore che è sia il lasciapassare per l’elettrocardiogramma che lo strumento per entrare nella Banca del cuore: un server su cui sarà caricato il referto dell’elettrocardiogramma e che rimarrà sempre lì, consultabile sempre e dovunque. Il senso dell’iniziativa è triplice: se da un lato il controllo cardiologico della popolazione consente di valutare lo stato di salute complessivo, in alcuni casi è anche la modalità per scovare problematiche cardiologiche presenti ma delle quali le persone non sono a conoscenza alla luce dell’assenza di sintomi. Quello più importante è l’aspetto della promozione di un corretto stile di vita, che passa anche per un po’ di movimento fisico, e che costituisce il vero obiettivo del direttore dell’Unità operativa complessa di cardiologia Maurizio Anselmi. Saranno a disposizione medici e personale infermieristico pronti a rispondere alle domande dei partecipanti ma anche materiale informativo sui corretti stili di vita da adottare per prevenire le malattie cardiovascolari e correggere comportamenti errati che causano malattie. Dopo il positivo riscontro della prima edizione del 2017 la Corsa del cuore torna grazie alla collaborazione con Anmco, Fondazione Per il tuo cuore, Fiasp, Comune di San Bonifacio, Ulss 9 Scaligera e il Comitato dell’Est Veronese della Croce rossa italiana. • P.D.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1