CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.03.2018

In Val d’Alpone lezioni sì ma trasporti incerti

Montecchia di Crosara: studenti in biciclettaRicreazione sulla neve per i bambini della  scuola materna di Terrossa di Roncà
Montecchia di Crosara: studenti in biciclettaRicreazione sulla neve per i bambini della scuola materna di Terrossa di Roncà

In Val d’Alpone e nel Sambonifacese l’effetto neve si è visto soprattutto a scuola: e sarà così anche oggi con chiusure a macchia di leopardo decise dai sindaci dopo l’allerta della Prefettura. Chi di chiusure non ne voleva sentir parlare nemmeno ieri mattina è Edoardo Pallaro, sindaco di Montecchia di Crosara, che dopo l’avviso non ha cambiato idea: «Non vedo i presupposti per l’interruzione di pubblico servizio tanto più alla vigilia della preparazione delle scuole per ospitare i seggi. Scuole aperte ma senza trasporti scolastici comunali», diceva ieri pomeriggio. DI ASSENZE l’Istituto comprensivo di Montecchia di Crosara e Roncà ieri ne ha contate 205 sui 645 alunni iscritti e a Roncà il sindaco Roberto Turri, recependo la preoccupazione degli autisti, ha acconsentito a sospendere il servizio scuolabus. Anche oggi, a scuole aperte, i trasporti non saranno garantiti. Assenze anche all’Istituto comprensivo di San Giovanni Ilarione-Vestenanova con 351 forfait su 388 alunni totali (alla primaria di Castello di San Giovanni Ilarione sono rimasti a casa 60 dei 109 alunni): in ambo i casi pochissimi i docenti assenti, nell’ordine delle unità. OGGI VESTENANOVA resta chiusa, San Giovanni Ilarione no e rispetto ai trasporti scolastici, che ieri all’andata non hanno servito le zone collinari per ragioni di sicurezza, anche oggi il copione sarà lo stesso. Tutti presenti, invece, ai comprensivi di Monteforte d’Alpone e Soave-Cazzano di Tramigna. MOLTI I BANCHI rimasti vuoti invece negli istituti superiori più vicini alla valle: all’Isiss Dal Cero di San Bonifacio mancava il 36,8% degli studenti (che risiedono anche in Val d’Alpone, colognese ed Ovest vicentino) mentre è stato più contenuto, attorno al 20%, il forfait registrato al liceo Guarino Veronese, sempre a San Bonifacio, a cui aggiungere tre docenti. Va precisato che mercoledì le assenze erano del 7%. Assenze registrate anche tra gli studenti della sede soavese dell’Ipseoa Angelo Berti di Soave: all’appello, tra le classi dell’alberghiero, sono mancati poco meno del 20% degli allievi. E sempre in tema di scuole va segnalata la festa della neve con cui ieri, i piccolissimi della scuola materna di Terrossa di Roncà, hanno vissuto una ricreazione all’aperto «battagliando» con le palle di neve tra loro e con le loro maestre. Festa all’aperto e sotto la neve anche al Monscleda daily care a Roncà: protagonisti i ragazzi del Ceod L’Arcolaio. TOLTE le assenze a scuola, l’allerta meteo e le misure prontamente messe in campo da tutti i sindaci della zona hanno fatto superare senza problemi a tutti i paesi la prova neve: i mezzi spargisale e spargi-ghiaia messi in strada già nella giornata di mercoledì, oltre che a più riprese già dall’altra notte, hanno evitato disagi limitandoli a qualche zona di alta collina, fatalmente raggiunta più tardivamente dai mezzi. A SAN BONIFACIO plauso dei cittadini alla decisione del Comune di distribuire sacchi di sale nel pomeriggio di mercoledì. Sulle strade della zona sono scesi mezzi comunali, mezzi di ditte a cui è stato appaltato il servizio ed in alcuni casi anche mezzi di agricoltori che si sono resi disponibili per questo servizio. A VIGILARE sugli effetti di neve e ghiaccio ci sono stati tutto il giorno anche i soccorritori del presidio di San Giovanni Ilarione del Comitato locale Est veronese della Croce rossa italiana ai quali il Suem 118 ha chiesto un’estensione del servizio anche alle ore diurne. Una decina i volontari mobilitati per la mattina e il pomeriggio di ieri ma anche per la mattinata di oggi. •

Paola Dalli Cani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1