CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

03.02.2018

Catalizzatori
rubati da auto
in sosta: 2 arresti

Il materiale sequestrato dai carabinieri
Il materiale sequestrato dai carabinieri

Rubavano i catalizzatori dalle auto in sosta per rivenderli nell'Est Europa ad «esperti» che li rigeneravano o li smembravano per recuperare metalli nobili,  quali rodio, il palladio ed il platino, ma sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Tregnago su ordine della Procura di Verona.  Si tratta di un cittadino serbo 38enne, irregolare e incensurato, e di un 30enne croato, anch’egli irregolare sul territorio italiano ma pregiudicato, per i reati di furto aggravato e continuato in concorso. 

 

L'indagine è partita dal furto di un catalizzatore su una vettura parcheggiata a Tregnago, avvenuto lo scorso settembre. Da lì i carabinieri si sono messi sulle tracce dei malviventi che avevano compiuto simili furti a Vicenza, Brescia, Padova e Trento arrivando alla fine ad arrestare un cittadino serbo di 30 anni per la ricettazione di cinque catalizzatori acquistati dai due «professionisti» che sono stati rintracciati lunedì mentre cercavano di lasciare l'Italia con 7 catalizzatori e degli attrezzi come crick e chiavi tagliatubi. I due si trova ora in carcere a Montorio.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1