CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.02.2018

Bar sotto osservazione «Potremmo chiuderli»

Il sindaco Giampaolo Provoli
Il sindaco Giampaolo Provoli

Molti accertamenti dei carabinieri sono avvenuti all’interno di alcuni bar. Pochi, giorni fa, per esempio, proprio in un bar è stato arrestato un 29enne pregiudicato marocchino, irregolare sul territorio italiano che aveva già ricevuto in provvedimento dal Tribunale di Verona . Proprio per questo, spiega il sindaco Giampaolo Provoli, «con il questore è stata messa in evidenza la possibilità di chiusure temporanee e poi eventualmente anche definitive di quei bar. Alcuni di essi, da vent’anni, creano situazioni di disagio e di negatività anche nei confronti di persone che vi transitano davanti e si sentono rivolgere apprezzamenti indesiderati». Provoli ringrazia i carabinieri «perché l’azione pressante che stanno svolgendo ha già dato una serie di risultati positivi: la presenza di cani poliziotto o cani della Finanza, che valutano la presenza di spacciatori ha già dato un risultato di allontanamento e diminuzione di situazioni che stavano superando il livello di guardia. Mi è stato assicurato che stanno continuando anche fermi (persone identificate e riconosciute per problemi con la giustizia), in numero molto superiore al passato, mentre il numero dei furti e delle rapine è decisamente in forte calo negli ultimi due anni. Resta ancora il problema del piccolo spaccio e delle bande di extracomunitari che si spartiscono i luoghi di maggiore loro interesse, ma soprattutto l’uso molto preoccupante di sostante alcoliche, causa anche di qualche rissa». «In ogni caso grazie appunto ai frequenti interventi delle forze dell’ordine,l la presenza di persone indesiderate in stazione è notevolmente diminuita», assicura il sindaco. G.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1