CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.03.2017

Nuovi spogliatoi
della palestra
in cantiere a Vago

La imposte restano invariate
La imposte restano invariate

Il Consiglio comunale di Lavagno ha approvato il bilancio di previsione del 2017 confermando le stesse entrate del 2016 e lasciando invariate tutte le aliquote delle imposte (Imu, Tasi, Tari, ed Addizionale Irpef). Ha confermato anche tutte le tariffe per i servizi erogati dal Comune (trasporto scolastico, mensa, utilizzo delle palestre, delle sale comunali, dei campi da calcio e delle aree pubbliche). Nello stesso tempo vengono garantiti anche per quest’anno tutti i contributi che erano stati erogati nel 2016 per i vari settori ed attività svolte da vari organismi nel Comune.

Il Consiglio ha rilevato anche che il fondo cassa del Comune è passato dai circa 8.500.000 euro del 2015 ai 6.600.000 attuali ed entro fine anno ha previsto che ammonterà a circa 4.500.000 perché parte dei soldi iniziali sono stati o verranno utilizzati per il pagamento delle opere realizzate nel 2016 ed entro l’anno 2017.

Il Consiglio ha approvato anche il piano triennale per i lavori pubblici. Per il 2017 sono previsti la realizzazione degli spogliatoi della palestra di Vago per una spesa di 462.900 euro; la sistemazione della palazzina ufficiali nel forte di San Briccio per una spesa di 300mila euro; l’ampliamento del cimitero di San Pietro nel lato nord- ovest per una spesa di 260mila euro e la sistemazione dell’incrocio a San Pietro tra via Roma, via Palazzina e via Piazza per una spesa di 160mila euro.

Il costo totale per i lavori nel 2017 ammonta a 1.182.900 euro.

Per il 2018 sono previsti 261mila euro per la sistemazione degli ambienti del museo della vita contadina al forte di San Briccio; 218mila euro per la ristrutturazione degli spogliatoi del campo sportivo di Vago ed altri 220mila uro per la ristrutturazione ulteriore della palazzina ufficiali al forte di San Briccio. La spesa totale prevista per il 2018 è di 698.831 euro.

Infine, al momento, per il 2019 sono previsti 500mila euro per l’ampiamento della scuola media di San Pietro, sempre che i dati demografici confermino la necessità di nuovi spazi per la scuola secondaria di primo grado.

Giuseppe Corrà
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1