CHIUDI
CHIUDI

19.12.2018

Santa Lucia e la befana le amiche dei bambini

L’arrivo di Santa Lucia alla scuola dell’infanzia Maria Bambina
L’arrivo di Santa Lucia alla scuola dell’infanzia Maria Bambina

Quest’anno per i bimbi della scuola dell’infanzia Maria Bambina di Caldierino e del nido integrato Il Girasole è arrivata una santa Lucia speciale. Mercoledì 12 dicembre alle 15, grazie al gruppo Amici del Kengio - alias Ferruccio Rossignoli, capogruppo degli alpini, nonché volontario della medesima scuola materna scomparso tragicamente in un incidente stradale il 23 luglio scorso - Santa Lucia ha fatto visita all’asilo con a fianco il castaldo che accompagnava l’asinella Nella, messa a disposizione della proprietaria Clorinda. Santa Lucia, lungo il tragitto per arrivare alla materna, è stata scortata persino da una squadra di vigili del fuoco del nuovo distaccamento di Caldierino, che si sono dimostrati sensibili all’evento ed autentici paladini dei bambini. Grazie alla raccolta fondi effettuata in occasione del primo memorial di calcio per il Kengio, tenutosi lo scorso settembre, durante il quale sono stati presenti anche gli ex gialloblù dell’Hellas Verona, una parte della somma raccolta è stata destinata dai volontari ed amici del Kengio all’acquisto di giochi per allietare i bimbi dell’asilo nido e della materna Maria Bambina. Ogni piccolo infatti ha ricevuto un ricco sacchettino da Santa Lucia. Inoltre le sezioni della materna e del nido hanno avuto in dono anche dei giochi per le attività in classe. Hanno reso possibile questo gesto e questo momento di gioia per i bambini, l’industria Globo giocattoli e l’industria Calzedonia, che hanno contribuito. Dopo Santa Lucia, a Caldiero e Caldierino, domenica 6 gennaio si festeggerà un’altra «amica» dei bambini, la befana. A Caldierino, sia per i residenti della frazione sia per quelli del capoluogo, andrà in scena domenica 6 gennaio «E se bruciassimo la vecia», momento di comunità voluto dal circolo Noi di Caldierino e dal gruppo adolescenti ed animatori di Caldierino, in collaborazione con la Pro loco di Caldiero. L’APPUNTAMENTO è fissato alle 16 in oratorio, con musica, karaoke e rinfresco e poi alle 17 si accenderà il falò per bruciare la vecia. La sera poi di domenica 6 gennaio alle 20.30, nella chiesa parrocchiale di Caldiero, si potrà assistere al Concerto dell’Epifania, con l’esibizione del Coro polifonico di Caldiero e del Gruppo corale San Martino di San Martino Buon Albergo: l’ingresso è libero.

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1