CHIUDI
CHIUDI

07.12.2018

Il Centro aiuto vita Giulia ha seguito 400 bambini

Vent’anni a servizio della vita per il Centro aiuto vita Giulia di Caldiero, che è nato l'8 dicembre del 1998, progetto scaturito dal cuore di una giovane mamma che aveva in quell’anno perso la sua secondogenita, Giulia, a soli quaranta giorni dalla nascita. Un dolore immenso, che volle si trasformasse in un gesto d'amore e di speranza a favore della vita, donando, assieme alle prime volontarie, un aiuto concreto a quelle mamme che vivevano la loro maternità in situazione di disagio e solitudine. Oggi il sodalizio si è allargato e le volontarie operative sono 20, presiedute da Maria Cengia e motivate da grande passione, dedizione e competenza. Il Cav Giulia si è ingrandito e consolidato nei due decenni, ha acquisito sempre più visibilità e credibilità sul territorio dell’Est veronese, diventando un punto di riferimento per tante ragazze madri e famiglie. È riconosciuto a livello giuridico come associazione di volontariato ed è iscritto al Registro regionale. Si è intensificata la collaborazione con gli enti pubblici, in particolare con i Servizi sociali dei vari Comuni del bacino di utenza e con le altre associazioni caritative di volontariato della zona, al fine di condividere progetti di sostegno mirati. Significativo dal 2009 il coordinamento Rete per la Vita, che ha favorito la condivisione e la collaborazione tra i tredici Cav della diocesi di Verona e operanti nella provincia, il quale ha promosso e realizzato importanti progetti solidali. «Ciò che ha reso e rende significativo il nostro servizio è l’incontro con le mamme e con i loro bimbi, cioè assistere al miracolo della vita», dicono le volontarie. «Le madri incontrate in questo ventennio sono state un migliaio, ognuna con un proprio vissuto personale, spesso problematico e colmo di sofferenza. Abbiamo sostenuto circa 400 bimbi sbocciati alla vita. Alcuni sono nati con l’aiuto del Progetto Gemma, che ha permesso alle loro madri di portare a termine la gravidanza. Ogni bimbo che nasce è portatore di novità e speranza, per la sua famiglia e per il mondo intero». Il ventesimo compleanno del Centro aiuto vita caldierese verrà festeggiato domani: alle 11 le volontarie saranno presenti alla messa di ringraziamento in chiesa, celebrata dal parroco don Tiberio Adami. Alle 20.30, nel teatro parrocchiale in corso De Gasperi, spettacolo «Vent’anni con amore a servizio della vita», allestito dal coro Arcobaleno di Caldiero. Attraverso la musica, la poesia e le testimonianze si ripercorrerà la storia del Cav Giulia. L'ingresso è gratuito. •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1