CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

28.07.2018

Folla al parcheggio per guardare il cielo

Telescopi puntati sulla Luna a Caldiero FOTO PECORATutti con la testa al cielo per ammirare la Luna da ponte Pietra
Telescopi puntati sulla Luna a Caldiero FOTO PECORATutti con la testa al cielo per ammirare la Luna da ponte Pietra

Alle 21 a Caldiero si poteva ammirare solo uno spicchio di luna rossa. Poi dall'orizzonte, rapidamente il nostro satellite si è alzato e l'«unghia» rossa è diventata sempre più grande. Finché, alle 21,33, l'intero corpo celeste ha assunto una colorazione rossastra. Un'eclisse totale di luna quella di ieri sera, durata oltre un'ora e mezza, che ha attratto oltre 500 persone nel parcheggio dello stadio comunale Berti, in via Ponterotto. Qui, per la prima volta, i 60 aderenti all'associazione Astrofili Valdillasi, con il patrocinio del Comune di Caldiero, hanno accolto, famiglie, anziani, giovani. E anche tanti bambini, che non si sono divertiti solo a guardare nei telescopi messi a disposizione dai volontari, ma hanno giocato con i pallocini con il logo dell'associazione. Tutti in fila i più grandi a guardare nei telescopi. «Alcuni li abbiamo puntati per ammirare anche Venere, Saturno, Giove e Marte, molto vicino alla terra», spiega Roberto Zorzi, il maggiore esperto presente a Caldiero ieri sera, visto che si occupa della materia da cinquant’anni. Zorzi è infatti uno dei fondatori degli Astrofili Valdillasi. «Sono arrivate persone non solo da Caldiero, ma anche dai paesi vicini e persino dall'Ovest vicentino», ha fatto notare Zorzi. La presidentessa del sodalizio, Mercedes Penajo, ha descritto al pubblico le varie fasi dell'eclisse, mentre le luci dei lampioni della rete di pubblica illuminazione in via Santi e via Ponterotto, sono rimaste spente. «Stasera sono venuti molti ragazzi, attratti da questi fenomeni», sottolinea Penajo, «In questo mese abbiamo promosso il primo corso per astrofili junior e abbiamo 25 iscritti, che stasera sono accorsi con le loro famiglie». Un successo la serata di ieri, come le altre proposte dagli Astrofili Valdillasi: l'ultima è stata l'osservazione dei corpi celesti durante la Notte Bianca di sabato 21 luglio. «Da qui riusciamo a vedere gli ammassi globulari e gli ammassi aperti», mostra, telescopio alla mano, Zorzi. E Penajo annuncia: «Il primo settembre abbiamo in programma un'escursione all'osservatorio “Virgo” di Cascina, a Pisa, e all'osservatorio della montagna pistoiese». •

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1