CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

26.08.2017

Chorus & Friends, accoppiata
magica con la «Città di Verona»

Il maestro Marco Pasetto
Il maestro Marco Pasetto

Chorus & Friends, alla sua settima edizione, si assicura la collaborazione con la storica formazione cittadina diretta dal maestro Marco Pasetto: la Big Band Ritmo Sinfonica «Città di Verona». L’appuntamento dell’ultimo sabato di agosto a Caldierino con la grande musica del «Chorus & Friends» è rispettato anche quest’anno. Oggi, alle 21, al parco di villa Zenobio-Trezza, messo a disposizione dalla famiglia Tacchella, il Chorus, gruppo ritmico corale diretto dal maestro Carlo Bennati, per la prima volta si esibirà con la sezione voci bianche, proponendo il meglio del proprio repertorio, che va da brani lirici di Verdi fino all’ultimo successo di Francesco Gabbani, passando da colonne sonore, sigle di cartoon, canzoni napoletane, rock, swing e gospel.

Nella seconda parte del concerto, salirà sul palco, per la prima volta a Caldiero, la big band ritmo sinfonica «Città di Verona», diretta dal maestro Marco Pasetto per proporre colonne sonore di Henry Mancini fino ai classici americani di Glenn Miller. La parte finale della serata, Chorus suonerà accompagnato da tutto l’organico della «Città di Verona»: insieme interpreteranno quattro brani.

«Abbiamo collaborato molte volte con sezioni o singoli musicisti della ritmo sinfonica Città di Verona», dice il maestro Bennati, «ma è la prima volta che possiamo esibirci con tutto l’organico della band: sono tutti musicisti di altissima capacità ed esperienza». Chorus & Friends, nelle edizioni precedenti, ha ospitato artisti quali i Neri per Caso, i Sonohra, la Venetum Brass, i Posteggiatori Abusivi di Salerno fino alla giovane ma già ben affermata Beatrice Pezzini, proveniente da «Ti lascio una canzone» di Rai Uno. Chorus ha anche proposto concerti tematici, come i testi e le musiche dedicate alle donne di «Note per lei», concerto che si è tenuto lo scorso marzo.

Per questo concerto di Caldierino, il gruppo ha coinvolto anche la sua neonata Chorus Voci bianche. Così la presenza dei bambini, che si esibivano a Natale, diventa istituzionale ed uno speciale serbatoio per il coro degli adulti di domani.

Chorus ha pure rinnovato il proprio repertorio, con canzoni scelte sempre tra quelle più belle della produzione nazionale e mondiale, prediligendo brani con un significato, il tutto ricomposto in inconsueti e stimolanti arrangiamenti, dalla fantasia del maestro Bennati. «Chorus ha aggiunto all’organico la chitarra elettrica di Pietro Colombari», fa sapere Bennati. La Big band Città di Verona è erede del corpo bandistico cittadino, già attivo nel secondo dopoguerra come banda. nella città scaligera, come banda musicale di riferimento. Il confronto e la collaborazione tra questi due organici, Chorus e Big Band, si preannuncia strepitoso. Terminato il concerto, gli spettatori verranno invitati ad un momento conviviale e di festa in piazza San Lorenzo Martire, dove, su prenotazione, sarà possibile cenare all’aperto con i coristi e i musicisti e continuare così a cantare insieme.

Chorus & Friends è patrocinato da Provincia, Comune, Banca Popolare di Verona e Asac Veneto. L’ingresso costa 8 euro, ridotto 5. Info e prevendite sul sito www.chorus.verona.it o alla mail eventi@chorus.verona.it.Z.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1