CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.08.2017

Cantiere alle medie «Pisano»
studenti a lezione in parrocchia

La casa parrocchiale a settembre ospiterà i ragazzi delle medie  FOTO AMATOLe scuole medie Pisano di Caldiero
La casa parrocchiale a settembre ospiterà i ragazzi delle medie FOTO AMATOLe scuole medie Pisano di Caldiero

Gli studenti delle nove classi della scuola media Antonio Pisano di Caldiero inizieranno l’anno scolastico, al rientro dalle vacanze estive, non nella loro scuola in via Conti Da Prato, ma nelle aule ricavate nella casa parrocchiale di San Giovanni Paolo II, in corso De Gasperi.

La trasferta dovrebbe durare fino all’inizio del 2018, al rientro dalle vacanze di Natale. Questo per permettere all’impresa Cementi System di condurre l’efficientamento energetico dell’edificio scolastico e altri interventi migliorativi, ad esempio riguardanti le porte interne.

Lo ha annunciato il sindaco Marcello Lovato all’inizio del secondo Consiglio comunale, interrogato sull’argomento dal capogruppo di opposizione Carmen Tomba, che voleva fare chiarezza sui tempi di realizzazione dei lavori e sulla soluzione messa in atto dall’amministrazione.

«Abbiamo chiesto alla parrocchia, che ci ha dato la disponilità di usare nove aule, più la sala riunioni e il cortile interno per la ricreazione», ha spiegato Lovato, «non abbiamo ancora ricevuto per iscritto il via libera della curia, ma le associazioni parrocchiali sono già state avvertite e hanno già iniziato a spostarsi per liberare le stanze. Riteniamo che questa sia la soluzione ottimale».

«La Cementi System, che si è aggiudicata l’appalto dei lavori di coefficentamento energetico sia della scuola media che della parte storica della scuola elementare Carlo Ederle», ha proseguito il sindaco, «firmerà il contratto il prossimo 28 agosto e subito dopo inizieranno i lavori, che di conseguenza non saranno conclusi dunque in tempo per l’inizio del nuovo anno scolastico».

«Abbiamo chiesto alla dirigente scolastica e all’impresa quale fosse la soluzione migliore, quella del trasferimento oppure quella di attendere l’estate prossima, cosa quest’ultima che è stata esclusa, per i tempi previsti dal contratto. La dirigente scolastica, Donatella Mezzari, ha preferito fare delle migliore al progetto iniziale e ha accettato il trasferimento alla casa parrocchiale, piuttosto che intervenire per piani».

«Non dobbiamo peraltro adeguare le aule della casa parrocchiale, che erano già state sistemate per quanto concerne la sicurezza per la scuola elementare, in occasione del recente ampliamento della stessa», ha ricordato Lovato.

Dunque basta fare il trasloco degli arredi scolastici e si potrà iniziare l’anno scolastico in corso De Gasperi.

«Ci organizzeremo per la sicurezza degli studenti, al loro arrivo e all’uscita dalle lezioni», ha aggiunto il sindaco, «mentre l’impresa ci ha promesso che concluderà l’intervento alle medie in un paio di mesi».

«L’impresa ha 200 giorni per concludere entrambi gli interventi di miglioramento energetico delle due scuole, dunque entro il 27 marzo», ha specificato Lovato, «ma per restare nei tempi, mentre saranno in corso i lavori alla media Pisano, contemporaneamente l’impresa aprirà il cantiere per i lavori preliminari anche alla scuola elementare».

Alle elementari però non sarà necessario trasferire gli alunni, perché si interverrà per piani. Ha aggiunto Lovato: «entro primavera i due interventi dunque saranno terminati. Ci saranno inevitabilmente disagi anche per le elementari, ma saranno comunque contenuti».

L’alternativa sarebbe stata quella di completare le aule al grezzo dell’ala della nuova scuola elementare, ma il Comune al momento non ha a disposizione le risorse necessarie. «Sarà un intervento che prima o poi andreamo anche questo a fare, non appena ci saranno le risorse finanziarie disponibili, ma non in questa fase», ha promesso il primo cittadino.

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1