CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.12.2017

Addio casetta dell’acqua si avvicina la sua rimozione

Chiusa per sei mesi, senza erogare acqua microfiltrata, sterilizzata e refrigerata naturale o frizzante a buon mercato, la casa dell'acqua di via Colombo potrebbe essere presto smantellata. La giunta comunale di Colognola ha approvato all'unanimità una delibera di indirizzo che dà indicazione al settore competente del Comune di definire la vicenda valutando anche la risoluzione dell'affidamento alla Stop&Go srl che gestisce il distributore e il conseguente smantellamento della struttura. Si dovrà verificare anche l’eventuale responsabilità a tutela del Comune. È stata la stessa impresa, gestore dell’impianto erogatore, installato nel maggio 2016, a sospendere l'erogazione dell'acqua a giugno. «Sono state inviate al Comune le analisi di laboratorio che evidenziavano la presenza di un batterio nell’acqua erogata dall’impianto; su sollecito del Comune, il gestore del servizio idrico integrato, Acque Veronesi, ha effettuato, l'11 luglio, un prelievo sulla rete idrica di via Colombo, in prossimità della casa dell’acqua, trasmettendo, il 25 luglio, il referto da cui non risulta alcuna presenza del batterio sulla rete acquedottistica comunale», si legge nella delibera. Da allora la ditta ha attuato diversi interventi all'interno del distributore per risolvere il problema e si sono susseguite anche le analisi dell'acqua. Al proposito il documento della Giunta riferisce: «L' Ulss 9 il 16 ottobre inviava tre referti di prelievi sulla rete acquedottistica comunale, rilevando che la ricerca non aveva evidenziato non conformità» e la stessa azienda sanitaria «il 14 novembre comunicava di aver effettuato un nuovo campionamento, da cui risultava che i parametri chimici erano conformi, mentre per le analisi microbiologiche veniva segnalata la presenza del batterio». Di qui la Giunta conclude che «dopo circa sei mesi dalla chiusura della casa dell’acqua, la ditta appaltatrice non ha ancora risolto ed eliminato il problema verificatosi, creando una notevole situazione di disagio per i cittadini e per l’Amministrazione comunale». Avendo nel frattempo «vista la proposta della Stop&Go di rimozione dell’impianto», la Giunta ha dato indicazioni al competente settore del Comune di «definire la vicenda in corso, valutando attentamente la risoluzione del rapporto e il conseguente smantellamento della casetta dell’acqua». • M.R.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1