CHIUDI
CHIUDI

20.02.2019

Verona con gli occhi
dei suoi cittadini
illustri del passato

L'ingresso della Società Letteraria (archivio)
L'ingresso della Società Letteraria (archivio)

Conoscere Verona attraverso gli occhi dei suoi cittadini più celebri. Anche se appartenenti al tempo passato. Quel passato che, grazie al loro contributo, ritroviamo scritto nelle pietre e architetture, ma anche opere di carità religiose del nostro quotidiano. Su questa scia, da domani, 21 febbraio, alla Società Letteraria, riprenderà il ciclo di incontri “Veronesi illustri nel panorama culturale e scientifico europeo”, promosso dall’Associazione Consiglieri comunali emeriti, in collaborazione con il Dipartimento di Culture e Civiltà dell’Università di Verona e Società Letteraria, e con il patrocinio del Comune di Verona.

 

Dopo il cammeo su Sanmicheli, illustre architetto militare, celebrato in special modo nella Repubblica della Serenissima, domani, alle 17.30, toccherà alla figura di Girolamo Fracastoro, raccontata dal docente universitario Enrico Peruzzi. Una volta al mese, i cittadini potranno così idealmente incontrare personalità di spicco della propria città, che hanno dato lustro al popolo scaligero.

 

Il seminario del 14 marzo sarà dedicato a Bartolomeo Cipolla, raccontato da Giovanni Rossi, mentre l’11 aprile conosceremo Paolo Caliari, dalla viva voce della direttrice dei Musei Civici di Verona Francesca Rossi, e il 16 maggio Scipione Maffei, con relatore Gian Paolo Marchi. Non mancheranno i ritratti musicali, come quello di Antonio Salieri, raccontato dalla professoressa del Conservatorio di Verona Laura Och il 6 giugno. A seguire, lezione su Ippolito Pindemonte, a cura di Massimo Natale (19 settembre); su Nicola Mazza, a cura di don Domenico Romani(17 ottobre); su Giuseppe Zamboni a cura di Ettore Curi, Enrico Bernardi, Galeazzo Sciarretta, in un doppio appuntamento fissato per il 7 novembre. E per concludere, in pieno autunno (21 novembre), incontro con Romano Guardini, spiegato da Mario Longo.

 

«Approfondire le biografie più prestigiose della nostra città è un’occasione importante per trasmettere anche ai più giovani l’immenso patrimonio storico, scientifico e culturale di Verona», spiega il presidente dei Consiglieri comunali emeriti Silvano Zavetti, annunciando una pubblicazione che, al termine dell’iniziativa, raccoglierà le principali nozioni storiche affrontate. Non solo un lavoro di recupero storico del passato, «bensì un tentativo di mantenere viva la memoria di quanti con il loro impegno civile e umano hanno partecipato alla costruzione della Verona di oggi». 

F.Sagl.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1