CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.09.2018

Sfonda l'ingresso
col piccone e ruba
1.200 euro, preso

La Polizia in via Ponte Rofiolo
La Polizia in via Ponte Rofiolo

 

Tentato furto la notte scorsa in via Ponte Rofiolo, in centro, nella sede della cooperativa sociale «Comunità dei Giovani»

Attorno alle quattro un residente, svegliato dai forti rumori provenienti dal cortile dello stabile di fronte alla sua abitazione, ha chiamato il 113.

Gli agenti giunti sul posto hanno la vetrata infranta e un piccone abbandonato a terra poco dopo la soglia. All'interno c'era un uomo intento a rovistare negli armadi e nelle cassettiere dell’ufficio:  alla vista degli agenti, si è consegnato spontaneamente senza opporre alcuna resistenza.

Nei pantaloni aveva 1.200 euro in contanti, prelevati da una cassetta di sicurezza metallica trovata proprio in quell’ufficio e forzata con una tenaglia di ferro. Arrestato per il reato di furto aggravato, Carlo Alberto Faccini, 36enne veronese con numerosi precedenti, andrà a processo a gennaio: nel frattempo è stato sottoposto al divieto di allontanamento dal territorio del comune di dimora abituale, all’obbligo di permanenza domiciliare dalle ore 20.00 alle ore 7.00 e all’obbligo di firma in caserma.

 

TENTATO FURTO FRA LE AUTO

Stavano cercando di rubare da un'auto lasciata vicino al parco dell'Adige, ma sono stati scoperti e arrestati.

In manette Denny Hudorovich, ventunenne originario di Piove di Sacco, e il complice, Jonathan Casagrande, veronese di 37 anni.

Sono stati visti in via Belluno, a Porto San Pancrazio, mentre si aggiravano tra le auto: gli agenti li hanno fermati dopo un maldestro tentativo di fuga e hanno riscontrato su una vettura parcheggiata segni di effrazione. 

 

Ad entrambi, che hanno diversi precedenti, sono stati comminati 7 mesi di reclusione e 300 euro di multa, ma con pena sospesa.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1