CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.04.2016

Scriveva discorsi
per Tony Blair, ora
lavora per le imprese

Lo scrittore Simon Lancaster
Lo scrittore Simon Lancaster

«I politici devono essere molto prudenti quando parlano, perché rischiano sempre di scontentare qualcuno. Ecco perché Barack Obama continua a ripetere “Yes we can“: è un concetto che non si può non condividere. Ma appena si comincia a dire qualche parola in più, ecco che scatta il disaccordo». Parola di Simon Lancaster, uno dei più noti speechwriter al mondo, salito ieri pomeriggio sul palco di Tedx.

Lancaster ha iniziato la sua attività alla fine degli anni Novanta, scrivendo i discorsi dei membri del Governo del premier Tony Blair. Poi è arrivato il suo successore Gordon Brown e Lancaster ha scelto di lasciare la politica per dedicarsi al mondo dell’impresa, scrivendo speech principalmente per gli amministratori delegati di grandi aziende come Unilever, HSBC e Intercontinental Hotel. Lancaster è anche visiting lecturer all’Università di Cambridge, oltre a essere autore di diversi best seller.

«Quando si parla di uno scrittore di discorsi per i politici, non si deve pensare a un regista che tiene i fili di una marionetta», spiega Lancaster. «Chi scrive gli speech deve mettersi nei panni di chi li deve leggere e cercare di vedere il mondo con i suoi occhi, altrimenti il rischio è che vengano percepiti da chi ascolta come poco autentici».

Il passaggio tra il mondo della politica e quello dell’impresa è stato costruttivo ed edificante per Lancaster. «I politici devono essere molto prudenti quando parlano, mentre i business men possono essere più coraggiosi», osserva lo scrittore, «e anche loro hanno una grande influenza nello stabilire la direzione in cui va il pianeta, su temi come il clima, la sicurezza alimentare o la sostenibilità». Ma Lancaster vuole essere chiaro. «L’impresa non è solo un modo di fare soldi», prosegue. «Sono certo che la maggior parte di loro cambierebbe lavoro, se non credesse con il proprio business di poter cambiare il mondo in meglio».

Il compito di Lancaster è dare forma e colore alle idee di questi imprenditori. «La retorica è molto importante, ma viene insegnata in pochissime scuole», conclude lo scrittore. «Non se ne capisce l’importanza. Quando un bambino sbaglia, gli si dice «Siediti e stai zitto», invece gli si dovrebbe dire: «Alzati e parla».M.TR.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1