CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.10.2017

Scherma, Verona
apre le porte
ai Mondiali 2018

Olimpionici a palazzo per presentare l'evento (FOTOEXPRESS)
Olimpionici a palazzo per presentare l'evento (FOTOEXPRESS)

Inizia  il percorso di avvicinamento ai Campionati del Mondo di scherma Cadetti e Giovani Verona2018. La città ha infatti accolto la bandiera della Federazione Internazionale, che simboleggia l’organizzazione dell’evento iridato giovanile che dall’1 al 9 aprile 2018 vedrà giungere in Italia atleti under17 e under20 di circa 120 Paesi.

 

Ad accogliere la bandiera della FIE, giunta dalle mani del segretario generale dell’organismo internazionale Emmanuel Katsiadakis, il sindaco di Verona, Federico Sboarina, il presidente della Federscherma, Giorgio Scarso e il presidente del Comitato organizzatore Verona2018, Luca Campedelli. A partecipare alla conferenza stampa anche l’assessore con delega allo Sport della Regione Veneto, Cristiano Corazzari, l’assessore allo Sport del comune di Verona, Filippo Rando e i due testimonial dell’evento iridato: l’argento olimpico di Rio2016, Rossella Fiamingo e il campione olimpico di fioretto a squadre a Londra2012, Valerio Aspromonte.

 

«Verona conferma ancora una volta la propria vocazione sportiva, ospitando quello che sarà uno degli eventi più importanti del prossimo anno, a livello locale ma anche regionale e nazionale - ha detto il sindaco Sboarina -. Sarà un’occasione per promuovere tra i giovani l’importanza dello sport, ma anche una straordinaria opportunità di promozione del territorio. È volontà dell’Amministrazione comunale far tornare a Verona i grandi eventi internazionali, a cominciare da quelli sportivi, per un indotto positivo a livello turistico e economico, oltre che di immagine».

 

«Rappresenta un inizio per cercare di fare qualcosa per Verona. Ritengo che possa essere fondamentale per il rilancio di una città già bella, per farla diventare ancora più bella». Lo ha dichiarato Luca Campedelli, presidente del comitato organizzatore dei Mondiali  di scherma giovani e cadetti in programma dall’1 al 9 aprile 2018 a Verona, a margine del workshop annuale della Federscherma in corso di svolgimento nella città scaligera.

Campedelli, presidente della squadra di calcio del Chievo, è un appassionato di scherma ed ha anche realizzato il centro polisportivo Bottagisio, che ospita anche sala scherma (maestro l’olimpionco Rota) con 120 iscritti, molti ragazzi che magari un giorno saranno i campioni di domani.

«Non è questa la logica e il pensiero con cui abbiamo pensato a questo centro, ma solo per la voglia di praticare e per il gusto di praticare. Poi, se qualcuno verrà fuori ben vanga, intanto cerchiamo solo di portare più gente possibile ad amare questo sport che è la cosa principale, se poi qualche atleta di rilievo verrà fuori bene, ma non è l’obiettivo e il principio ispiratore del centro».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1