Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 21 novembre 2018

Tiberghien, altro sgombero in attesa del recupero

Lo sgombero all’ex lanificio Tiberghien effettuato dalla Municipale

Nuovo sgombero all’ex lanificio Tiberghien, a San Michele Extra, da parte della Polizia municipale, che - come riferisce una nota dell’Amministrazione comunale - «ha individuato un cittadino tunisino di 48 anni, già segnalato alla Procura della Repubblica per molti altri reati. L’uomo, in regola con il permesso di soggiorno, risulta autore di altre occupazioni, come in via Cernisone», pure a San Michele, prosegue la nota. «È stato nuovamente denunciato e segnalato all’Ufficio Immigrazione della Questura». L’intervento fa seguito a una nuova denuncia da parte della proprietà dell’area delle ex Tiberghien - la società Verona 2007, alle prese con un progetto di riqualificazione dell’ex complesso industriale di cui è in corso un approfondimento in Comune, anche con l’aiuto di professionisti - che ha segnalato l’occupazione dell’edificio in una zona molto a rischio per l’incolumità pubblica. È infatti una porzione pericolante della fabbrica, ma tutelata da vincoli di edilizia storico industriale, come indicato dalla Sovrintendenza». •