CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

29.10.2016

Studenti e droga, blitz dei vigili sugli autobus

Controllo antidroga della polizia locale sugli autobus cittadini dopo le segnalazioni FOTOSERVIZIO DIENNEUn veronese è stato trovato con una trentina di grammi di marijuanaAlcuni dei ragazzi controllati
Controllo antidroga della polizia locale sugli autobus cittadini dopo le segnalazioni FOTOSERVIZIO DIENNEUn veronese è stato trovato con una trentina di grammi di marijuanaAlcuni dei ragazzi controllati

Tutto in vista delle feste di Halloween. Era prevedibile che i ragazzi, approssimandosi una delle feste più sentite dai giovani si premurassero di avere droga sufficiente per assicurarsi lo sballo in vista del fine settimana. Per questo la polizia locale ha organizzato per ieri un controllo a tappeto sugli autobus e in zona Chievo anche con i cani antidroga, ben quattro della polizia Penitenziaria che sono riusciti a sentire anche le cartine.

Il bilancio del controllo effettuato verso le 13 su due autobus speciali che trasportano gli studenti dalla zona Chievo alla stazione ferroviaria ha permesso di controllare oltre un centinaio di ragazzi che sono stati fatti scendere e risalire su altri bus fermi in zona, per evitare disguidi e problemi anche in relazione a coincidenze con altri mezzi di trasporto. Una sorta di staffetta messa a disposizione di Atv che è stata molto collaborativa.

Al termine del controllo sono state recuperati una trentina di grammi di marijuana, parte della quale rinvenuta addosso ad un giovanissimo e parte gettata a terra dai possessori.

Il giovane, che aveva anche un trita foglie, è stato accompagnato al comando di via del Pontiere dove sono stati convocati i genitori. Si è assunto la proprietà dell’intero involucro di «marija». La sostanza e il trita foglie sono stati posti sotto sequestro.

Il controllo è scattato in seguito ad alcune informazioni che gli agenti del Nucleo operativo di polizia giudiziaria della polizia municipale avevano raccolto, relative a strani traffici sui bus da parte dei ragazzi. Ma anche i genitori avevano fatto presente quello che succedeva sugli autobus.

Quando i mezzi sono stati fermati e giovani fatti scendere, lo stupore tra i ragazzini è stato molto. È la prima volta che viene organizzato un servizio simile.

Anche gli avventori del servizio pubblico avevano lamentato atteggiamenti straffottenti da parte dei giovani e anche avevano dichiarato che c’era smercio di droga.

Un tempo i controlli venivano fatti anche nelle scuole, ma da tempo non ne vengono effettuati. L’argomento è scottante, i presidi temono di infangare il nome della scuola e così i controlli debbono essere fatti a distanza soprattutto se ci sono i cani.A.V.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1