Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
venerdì, 21 settembre 2018

Marciapiedi e strade Interventi nelle vie dimenticate da anni

Via Rodi a San Massimo

Al via nella terza Circoscrizione la seconda fase delle manutenzioni ordinarie su strade e marciapiedi. Dopo la zona nord di Piazzale Olimpia, il sottopasso in Via Barucchi, l'asfaltatura di Via Ca' dell'Albera e gli altri interventi in via Rodi, in via Quarto Ponte e in via Lucchini, è iniziata ora la seconda tranche dei lavori di ordinaria manutenzione finanziati dalla Circoscrizione che vedranno interventi in in via Selinunte, che ha inaugurato l'inizio dei lavori, nel tratto compreso tra l'area di parcheggio e via Zancle, in via Palladio, ove sarà riasfaltata un'ampia zona della carreggiata fortemente danneggiata da buche e scrostamenti, in via Case Ferrovieri, nel tratto tra la stazione e il liceo artistico, in piazzale Romano Guardini, nei pressi dell'intersezione con via Morelli, gravato da un'ampia depressione che verrà completamente livellata, e infine in via Turbina, lungo la quale saranno effettuati una serie di interventi per mettere in sicurezza diverse zone dei cigli della carreggiata ove sono presenti gravi cedimenti del sedime stradale. «Sono lavori di carattere urgente che non potevamo esimerci dal porre in opera al più presto, non appena ne avessimo avuta l'opportunità», afferma il presidente della «terza», Nicolò Zavarise. «Insieme con i tecnici della Circoscrizione, che ringrazio per la competenza e la solerzia, abbiamo svolto una serie di sopralluoghi in alcune delle zone più critiche del nostro territorio e insieme a loro abbiamo valutato di intervenire tempestivamente utilizzando i fondi già a disposizione della Circoscrizione per non incorrere in ritardi e aggravamenti delle situazioni». «Gli interventi che abbiamo deciso di attuare per primi», continua Zavarise, «si concentrano in quelle vie dove da anni non si svolgevano manutenzioni. La circoscrizione è estesa e numerosi sono ancora gli interventi da realizzare, ma confidiamo nel supporto dell'amministrazione». •