CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.06.2018

«Basta negozi etnici e stop ai sexy shop»

La terza Circoscrizione mette in moto la crociata contro i negozi etnici o con merceologie discutibili. «No ad altri kebabbari e negozi alimentari etnici nel perimetro della Terza Circoscrizione» è infatti la proposta congiunta che Lega e Verona Pulita presenteranno lunedì 2 luglio in Commissione Sicurezza e Regolamenti della Circoscrizione. Gli esponenti dei due movimenti politici intendono estendere anche alle zone periferiche gli standard che la delibera del Consiglio comunale n.91 del 23 dicembre 2011 ha riservato, di fatto, ai quartieri centrali. L’obiettivo è quindi arginare «l’apertura» o «il subingresso di determinate attività commerciali e artigianali, identificando diverse "aree di rispetto" in cui non sono ammissibili alcune merceologie tra cui kebab e cibi etnici, ma anche sexy-shop, phone center, rivendita di articoli erotici». «Quello che intendiamo realizzare con questa azione» dice Nicolò Zavarise, presidente della 3a Circoscrizione, leghista, «equivale a parificare tutto il territorio della città, eguagliando con la medesima dignità e con gli stessi diritti i quartieri “più periferici” a quelli del centro: per noi non esistono quartieri di serie A e di serie B». Il provvedimento punta a estendere il «divieto di modifica d’uso e di apertura di esercizi per la produzione e vendita di cibi etnici e di friggitorie da asporto» e lo stop a «nuove attività artigianali che vendano per asporto cibi etnici e nuove attività artigianali che vendano il prodotto fritto in via esclusiva o prevalente». «Siamo - conclude- al limite della tollerabilità in molte nostre zone per le aperture indiscriminate». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1