CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

29.10.2015

Rana, in beneficenza
un milione
di piatti di pasta

Giovanni Rana insegna a fare la pasta fresca in una scuola di Harlem
Giovanni Rana insegna a fare la pasta fresca in una scuola di Harlem

Un milione di piatti di pasta fresca donati al Banco Alimentare, che li distribuirà ai più bisognosi. L’iniziativa è del Pastificio Rana che durante i mesi di dicembre e gennaio, per ogni confezione venduta di Duetto, stella delle ricette Rana, donerà un pacchetto di pasta ripiena alla Fondazione Banco Alimentare onlus.

Un impegno annunciato in occasione di United Tastes of Pasta, il grande festival del gusto firmato Giovanni Rana, inaugurato a New York come un’eccezionale piazza pasta party, una rassegna, che celebra la pasta fresca dal punto di vista gastronomico, culturale e sociale.

Quattro appuntamenti in cui chef internazionali si trovano attorno alla tavola unita del gusto per raccontare il versatile mondo della pasta attraverso le loro creazioni. E anche in questa occasione è stato dato spazio alla solidarietà: il Pastificio Rana ha rinnovato la sua collaborazione con la Usa Food Bank, donando 100mila piatti ai bisognosi di New York city.

Inoltre, da oggi al 31 dicembre, i piatti realizzati dagli chef ospiti del festival rimarranno nel menu del ristorante: per ogni piatto ordinato dai clienti verrà donato, dal Pastificio Rana, un dollaro alla Food Bank NYC.

Con «Piazza pasta party» il ristorante «Giovanni Rana Pastificio & Cucina» e Chelsea Market a New york si sono trasformati in una piazza italiana, luogo di convivialità, cultura, storia, così tipico del nostro Paese e così inusuale per le città americane. Ed è in questa piazza che Giovanni Rana riunisce gli chef stellati più famosi d’America.

«Amo l’idea di questo festival che raccoglie intorno alla stessa tavola tutti gli amanti della pasta», dice Giovanni Rana, presidente del Pastificio Rana. «Credo da sempre nella bontà e nell’universalità della pasta fresca. E ricordo con dolcezza le parole di mia madre quando le annunciai che avrei fatto tortellini e ravioli. “Figlio mio tu sei un pazzo“. E sono felice che per una volta mia madre abbia avuto torto!». United Tastes of Pasta celebra lo sbarco del Pastificio Rana in America ed i suoi lusinghieri risultati.

La famiglia Rana progetta e realizza direttamente iniziative no profit inerenti la ricerca scientifica, la prevenzione, il diritto all'istruzione e la lotta alle discriminazioni.

Da qui la nascita della Fondazione Famiglia Rana onlus, che ha come obiettivo di rispondere soprattutto alle richieste di aiuto da parte dei più deboli. Un percorso che porta il Pastificio Rana ad impegnarsi socialmente da più di vent’anni in Italia e di recente anche in America.

«Sento una grande responsabilità sociale, come imprenditore. Concepisco l’azienda, il mio amatissimo pastificio, come una cellula costruttiva del tessuto sociale. Il profitto non è la misura ultima del successo», dichiara Gian Luca Rana, amministratore del Gruppo Rana. «Il valore sostanziale di un’impresa, e di un imprenditore, si misura in base all’impatto positivo che ricade sul territorio, sulla società, sulle persone anche più lontane dall’azienda, per fare in modo che tutti sviluppino i propri talenti».

Il presidente della Fondazione Banco Alimentare Andrea Giussani ha ringraziato il Pastificio Rana «di aver voluto intraprendere questa bella iniziativa a sostegno delle famiglie più bisognose attraverso una straordinaria distribuzione di pasta fresca ripiena. Credo sia possibile riconoscere piena dignità a chi ha meno, anche donando il prodotto di un'eccellenza italiana come quello di Rana».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Quale priorità dovrà avere il nuovo sindaco di Verona?
ok