martedì, 16 ottobre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

05.12.2011

Primarie del Centrosinistra 5.000 al voto, vince Bertucco


 Un'elettrice a uno dei seggi allestiti in città per le primarie del centrosinistra FOTOSERVIZIO MARCHIORI
Un'elettrice a uno dei seggi allestiti in città per le primarie del centrosinistra FOTOSERVIZIO MARCHIORI

Verona. È Michele Bertucco il vincitore delle primarie del centrosinistra che sfiderà alla carica di sindaco, alle prossime elezioni amministrative del 2012, Flavio Tosi già ricandidato indipendentemente dalla coalizione e dalle liste che lo sosterranno. Oltre a Michele Bertucco, espressione del Partito democratico, Sel, Psi, Pdci e Fds, a sfidare il primo cittadino, per ora, ci sono anche Gaetano Morgante per il Partito delle aziende e Luca Castellini per Forza Nuova.
Dai dati, quasi definitivi, divulgati ieri sera, Bertucco ha staccato ampiamente gli altri due avversari con 2.923 voti, 1.724 se li è aggiudicati il candidato indipendente Mario Allegri e 350 Antonio Borghesi dell'Italia dei valori. Oggi i dati definitivi e la presentazione ufficiale del vincitore.
L'affluenza ha superato le aspettative dichiarate nei giorni scorsi dal Comitato organizzatore che, per bocca del responsabile Simone Madinelli, si dichiara soddisfatto per aver superato i 2.300 votanti delle provinciali del 2009. I cittadini che hanno pagato 2 euro di contributo volontario per esprimere il proprio candidato del centrosinistra sono stati secondo i dati parziali di ieri sera 4.997, un numero che però, se si prendono in considerazione i tesserati dei sei partiti a sostegno di Bertucco e Borghesi, delle 1.400 firme raccolte per la candidatura di Allegri, dell'età di voto abbassata a 16 anni e dell'apertura ai cittadini stranieri residenti, non sembra soddisfacente. Inoltre c,è da notare che nel 2009 le primarie furono organizzate solo dal Pd, senza il sostegno degli altri partiti di centrosinistra.
Madinelli però dice: «Le ultime primarie a valenza nazionale hanno riscontrato un risultato diverso (12mila votanti) in città, ma è evidente che la promozione mediatica e il coinvolgimento nazionale determinano una partecipazione superiore. Tutte le elezioni primarie locali svolte nei capoluoghi d'Italia hanno riscontrato il 40-45% di affluenza rispetto alle primarie a carattere nazionale svolte nello stesso territorio». E aggiunge: «Il tutto rivela che le primarie si dimostrano ancora una volta lo strumento più valido per la selezione delle cariche e per la partecipazione della base.
Nei seggi in giro per la città i votanti sono andati senza mostrare grande entusiasmo ma con molto senso civico. «È un'opportunità di scegliere chi più si avvicina alle nostre aspettative», dice Armando Marana che confessa di aver votato per Bertucco, «è una cosa nuova e mi sembra un bel modo per dare voce alla gente». «Conosco Allegri, è una persona valida e mi è sembrato giusto dargli sostegno», dice la signora Rosanna, «le primarie sono una buona iniziativa per evitare di disperdere voti alle elezioni». «Non ho una tessera di partito», dice Roberta, «ma venire a votare mi è sembrato un gesto minimo di partecipazione civile». «Credo che anche altri partiti stiano cominciando a capire che le primarie sono importanti per coinvolgere la gente», dice il professor Ottavio Contolini, «un modo per avvicinare i cittadini alla politica». «Mi sento un cittadino di Verona e mi pare giusto dare il mio contributo affinché la mia parte politica abbia un'idea di quello che pensano i propri elettori», dice un avvocato 91enne, «è una manifestazione di passione civile e politica».

Giorgia Cozzolino
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1