giovedì, 29 settembre 2016
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

30.08.2012

Notte bianca e concerto, ecco i piani di sicurezza

Coppie danzano durante la Notte bianca a Villafranca FOTO PECORA
Coppie danzano durante la Notte bianca a Villafranca FOTO PECORA
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Piano sanitario, piano di evacuazione e di sicurezza e piano della viabilità. Villafranca si appresta a fronteggiare l'invasione della Notte bianca sabato sera, quando saranno attese circa trentamila persone secondo una stima del Sos Valeggio, ma cinquantamila per l'amministrazione), che si aggiungeranno alle migliaia già all'interno del castello, per la seconda serata di concerti del festival «A perfect day».
Unico nemico sembra essere il maltempo, per tutto il resto l'amministrazione è certa di saper far fronte alla situazione. È stato redatto un pacchetto sicurezza dal Sos di Valeggio, che affronterà il capitolo soccorsi. La centrale del 118 smisterà le chiamate e in città vi saranno: un punto di soccorso, con medico anestesista e rianimatore e cinque volontari, due ambulanze con infermiere a bordo; un'ambulanza con volontari; sei squadre di soccorritori a piedi, con barella e radio. Per un totale di circa 40 soccorritori.
«Abbiamo pensato sia a chi partecipa alla Notte bianca sia ai residenti del centro», spiega il sindaco Mario Faccioli. «Se qualcuno dovesse avere un malore in casa, ci saranno soccorritori a piedi in grado di muoversi agevolmente. Le ambulanze saranno collocate ai principali incroci delle vie del centro. Il punto medico sarà un ospedale da campo, con quattro-sei posti letto».
A supporto della polizia municipale, lavorerà la Protezione civile, mentre a opera di uno studio professionale è stato redatto un piano di evacuazione e di viabilità. Sette saranno i parcheggi e da quattro punti si potranno prendere i bus navetta per il centro a partire dalle 20: dal centro commerciale La fontana, da via Adamello, dal mercato ortofrutticolo e dal piazzale delle piscine. I tassisti offriranno tariffe agevolate a chi alloggerà negli hotel del comprensorio, per recarsi alla Notte bianca.
L'evento inizierà alle 18. Fino alle 3 si potranno consumare alcolici, dopodiché scatterà l'ordinanza che ne vieta la vendita. Un'altra ordinanza spegnerà la musica alle 3.30. Alle 4 tutti a casa. Mezzora dopo i mezzi di Amia inizieranno la pulizia delle strade.
Corso Vittorio Emanuele II sarà chiuso dalle 7 di sabato, per consentire gli allestimenti di palchi e stand. Ai residenti sarà consegnato un lasciapassare, mentre coloro che già nel pomeriggio arriveranno a Villafranca per il concerto al Castello dovranno parcheggiare al palacover di via Fantoni, dove un bus navetta li accompagnerà in centro. «Tempo permettendo sarà un fine settimana interessante», conclude il sindaco. «Tre serate di concerti e Notte bianca porteranno benefici socio-economici. È un programma più ricco e di una certa vivacità anche culturale».

Maria Vittoria Adami
Suggerimenti

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il progetto del traforo è stato ridotto (niente camion e una sola canna). Tu cosa faresti?
Facciamo il traforo corto
ok