CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.09.2018

Kidsuniversity, torna il viaggio
nel mondo della conoscenza

Bimbi al Polo Zanotto nella scorsa edizione
Bimbi al Polo Zanotto nella scorsa edizione

Un viaggio alla scoperta del mondo della conoscenza attraverso laboratori, giochi, mostre, visite guidate ed eventi sempre più formato “kids” e famiglie. Prenderà avvio giovedì 13 settembre la quarta edizione di Kidsuniversity, il format pensato e realizzato dall’Università degli Studi di Verona in collaborazione con Pleiadi Science Farmer dedicato a bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni.

 

Nato per promuovere il piacere della conoscenza nei più piccoli, come ogni anno l’evento è pronto a coinvolgere non solo il mondo accademico e scolastico, ma l’intera città grazie anche al contributo di numerose realtà territoriali. Una dieci giorni fitta di appuntamenti che oltre a stimolare la curiosità e il pensiero critico dei più giovani, proporrà qualificate occasioni di aggiornamento professionale agli insegnanti e porrà al centro dell’attenzione l’importanza dell’istruzione e dell’educazione. Diverse le novità dell’edizione 2018.

 

Per avvicinare sempre più le famiglie alla ricerca scientifica, facendo entrare nelle aule e nei laboratori universitari i più piccoli in compagnia dei loro familiari, aumenta il numero dei Familylab. Un’esperienza unica e stimolante da condividere che può diventare occasione di confronto in famiglia. Da quest’anno, inoltre, Kidsuniversity sbarca a Rovereto con laboratori per le scuole del territorio dove sono attivi alcuni corsi di laurea dell’ateneo. Sempre più stretta la collaborazione con il Palladio Museum di Vicenza che, dopo essere stata nuova sede Kids nel 2017, offrirà un laboratorio anche a Verona grazie alla collaborazione con il Museo archeologico cittadino.

 

Anche Airc, sinonimo di ricerca in ambito oncologico, entra a far parte della grande squadra di Kidsuniversity. All’interno del Kidspace, allestito in piazza Bra nei giorni della manifestazione, i referenti scientifici dell’associazione e i rappresentanti di ArcNet, il laboratorio di ateneo per la ricerca applicata contro il cancro, spiegheranno ai ragazzi cos’è e come funziona la lotta alle neoplasie.

 

Come ormai da tradizione, sabato 22 settembre, dalle 15.30, si terrà l’attesissima cerimonia “Doctor kids” riservata agli alunni delle classi che hanno partecipato ai laboratori universitari per le scuole (Kidslab università) e ai loro genitori e parenti. Quest’anno i piccoli dottori saliranno su un vero palcoscenico, quello del Teatro Nuovo, per ricevere dalle mani del rettore l’attestato che li nomina “Doctor kids”, una novità che emozionerà i giovanissimi dottori come lo spettacolo “Fantascientastico e supercaliscettico”, scritto da Matteo Cristani, docente di web semantico di ateneo, con la regia di Andrea De Manincor, cui potranno assistere in anteprima nazionale.

 

A chiudere ufficialmente Kidsuniversity 2018, domenica 23 alle 18 alla Fonderia aperta teatro, sarà lo spettacolo teatrale “Fiabe giapponesi” di e con Chiara Guidi, prodotto da Socìetas con la regia di Vito Matera e Chiara Guidi. Media partner dell’evento il quotidiano L’Arena che si inserirà nel fitto programma di Kidsuniversity con due appuntamenti speciali.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1