CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

30.03.2016

Indagini sui profughi
morti: sequestrate
le creme sbiancanti

Bussolengo, il luogo dove è morto l’ultimo profugo
Bussolengo, il luogo dove è morto l’ultimo profugo
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Una ventina di confezioni di crema sbiancante sono state prelevate all’hotel Rizzi di Bussolengo, dove sono ospitati una novantina di profughi e dove, in poco più di un mese, ne sono morti tre. La procura ha fatto acquisire queste confezioni con l’obiettivo di verificare con quali ingredienti siano state realizzate le creme e se siano pericolose per la salute. Pomate importate illegalmente dall’Africa, che i profughi utilizzano per schiarire il colore della propria pelle e apparire un po’ più occidentali.

Potrebbe essere questa la chiave del giallo? Difficile a dirsi, almeno al momento. Quel che è certo è che la morte di tre ragazzi, tutti per cause naturali, è apparsa a tutti alquanto sospetta.

A inizio febbraio Issa Doumbia, ventunenne del Mali, aveva chiesto aiuto nella notte ai compagni di stanza perché accusava dolori lancinanti all’addome. Ne soffriva da alcuni giorni ma quell’attacco gli fu fatale. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Suggerimenti

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il progetto del traforo è stato ridotto (niente camion e una sola canna). Tu cosa faresti?
Facciamo il traforo corto
ok