CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.01.2018

Incidenti e sequestri,
non solo festa
a Capodanno

«La gestione dei 25 mila in piazza con il rispetto delle norme previste dalla circolare Gabrielli hanno significato un grande lavoro per tutti. Ringrazio le forze dell'ordine», così l'assessore alla Sicurezza Daniele Polato sul capodanno di Verona.

 

Tra il 31 dicembre e stamattina, la Polizia Municipale ha effettuato 37 interventi di varia tipologia per la sicurezza stradale e urbana. Sono state identificate 34 persone e controllati 88 veicoli. Per l'accattonaggio sono state sanzionate otto persone tra cittadini rumeni e polacchi.Dalle mezzanotte del 31 fino alle 10 del 1 gennaio sono stati 7 gli incidenti rilevati, tutti con feriti lievi e quasi tutte fuoriuscite autonome.

 

GLI INCIDENTI

Alla Croce Bianca una Hyundai guidata da un veronese che ha perso il controllo all rotonda, è  risultato poi con un tasso alcolemico elevato. Anche alla rotonda di via San Giovanni Lupatoto altra fuoriuscita da parte di una Seat Ibiza con danni alla segnaletica stradale. In via Villa Arrighi la perdita di controllo da parte di un anziano alla guida di una Ford Fiesta è stata invece causata da un malore.

Prima di mezzanotte gli agenti sono intervenuti in corso Milano per un tamponamento e in via Mameli per una caduta autonoma da uno scooter.

Nella prima notte dell'anno due feriti in via Caroto per ennesima fuoriuscita autonoma di una Renault Clio con danni anche all'illuminazione pubblica. E infine alla rotonda di via Bionde una Fiat 500 ha centrato il cordolo.

 

I CONTROLLI IN BRA

Per quanto riguarda piazza Bra, la Polizia Municipale ha gestito la viabilità con i parcheggi già esauriti dalle 22 e impedendo a molti automobilisti di raggiungere l'area della Bra dove sono stati sanzionati alcuni venditori abusivi pachistani e rinvenuti decine di giochi luminosi abbandonati dagli extracomunitari per evitare i controlli degli agenti.

Effettuati controlli ad alcuni esercizi commerciali e ad altre attività.

 

IL COMMENTO DEL SINDACO

Il commento del sindaco Federico Sboarina: «Ho trovato tante dimensioni diverse, ma tutte festose. Prima le messa con il vescovo e gli adolescenti, volontari alla cena della Caritas per i bisognosi, che è un bell'esempio di solidarietà. Poi ho cenato con gli ultrasessantenni alla cena organizzata dal Comune in fiera, ed è stata come una grande riunione di famiglia. Poi la marea di giovani in Bra. L'impatto dei fuochi d'artificio che escono dall'Arena è sempre emozionate. Ma la cosa di cui sono veramente soddisfatto è lo svolgimento di tutto il sistema operativo che è stato messo in piedi con la Prefettura per garantire la sicurezza grazie al lavoro delle Forze dell'Ordine. Il Piano predisposto dal Comitato di Ordine pubblico ha tutelato i 25 mila presenti in piazza, dove sono stati necessari alcuni interventi ma per episodi di lieve entità. La città ha partecipato e festeggiato in serenità. Auguro, quindi, a tutti i veronesi un 2018 altrettanto sereno e pieno di belle occasioni, come quelle su cui sono impegnato per il rilancio della città».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1