CHIUDI
CHIUDI

04.01.2019

Gli studenti cechi:
«Stop al concerto
Infangano Palach»

Un'immagine di Jan Palach
Un'immagine di Jan Palach

«No al concerto del 19 gennaio». Sul caso della serata con band di estrema destra, con patrocini e finanziamenti pubblici, programmata a Verona in memoria del martire cecoslovacco Jan Palach, gli studenti dell'università Carlo IV di Praga hanno scritto a L'Arena.

 

«Abbiamo appreso con indignazione la notizia relativa al concerto in programma a Verona al quale dovrebbero partecipare gruppi musicali legati all'estrema destra italiana. In quanto membri del Consiglio degli studenti della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Carlo IV di Praga, dunque dell’organizzazione che ogni anno commemora il gesto di Palach, ci opponiamo nettamente a tale concerto. Riteniamo inoltre del tutto riprovevole il patrocinio di tale concerto da parte delle autorità.

L’eredità morale di Palach è oggi ancora viva, da qui la necessità, in questo contesto, di ricordarne l’elemento essenziale, un elemento dal significato più che univoco. Il gesto radicale di Jan Palach, studente della Facoltà di Lettere e Filosofia, è stato motivato da un desiderio di democratizzazione e umanità. I movimenti identitari e gli altri gruppi dell’estrema destra interpretano erroneamente, con la loro stessa esistenza, l’eredità morale di Palach. È pertanto inconcepibile e del tutto deprecabile che Palach venga celebrato da tali movimenti.

La storia italiana è segnata dall'epoca del fascismo, tuttavia l'Italia di oggi si regge sui valori della democrazia, della libertà umana e dell'uguaglianza, dunque su valori totalmente inconciliabili con il movimento fascista. Noi, studenti e studentesse della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università Carlo IV di Praga, ci riconosciamo totalmente in tali valori e all'unanimità diciamo no al concerto di Verona».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1