CHIUDI
CHIUDI

04.07.2017

Gas dall'impianto
Intossicati 19 bimbi,
due all'ospedale

A causa di un probabile malfunzionamento dell'impianto di condizionamento all'interno di un autobus Atv, 19 bimbi della scuola materna "Principessa Jolanda" di via Scuderlando a Borgo Roma sono rimasti lievemente intossicati dal gas. Per due bambine si è reso necessario il trasferimento all'ospedale di Borgo Trento.

 

Nessuno di loro è in pericolo di vita. Il fatto è accaduto intorno alle 12 in via Scuderlando. La centrale del 118 subito allertata ha inviato sul posto un'ambulanza e un'auto medica. Sono intervenuti anche gli agenti della polizia municipale.

 

"Siamo sinceramente dispiaciuti per i due piccoli che hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari", commenta il direttore generale di Atv Stefano Zaninelli, "da parte nostra abbiamo subito inviato in ospedale  la scheda tecnica del gas refrigerante utilizzato nell'impianto di climatizzazione dell'autobus per agevolare l'intervento dei medici. Stiamo inoltre collaborando con le verifiche della polizia municipale. Sottolineo comunque che non si tratta di un gas tossico, in quanto non interagisce con l'organismo, ma è quello comunemente impiegato in tutti gli impianti di condizionamento".

 

Per quanto riguarda le cause del guasto, l'Azienda ha subito avviato le procedure di verifica. "Stiamo accertando le cause  dell'anomalia - spiega ancora il Direttore Zaninelli. "L'autobus è un mezzo del 2002, regolarmente revisionato, ma le temperature particolarmente elevate degli ultimi tempi stanno mettendo sotto forte pressione gli impianti di bordo, tanto che abbiamo avviato un programma specifico di manutenzione straordinaria per la climatizzazione dei bus. Può quindi succedere che una tubazione si rompa, causando magari un po' di spavento, ma senza conseguenze per la salute dei passeggeri".

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1